FAST FIND : NN15203

Com. ANAC 31/05/2016

Criticità rappresentate dalle SOA in conseguenza dell’entrata in vigore del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50.
Scarica il pdf completo
2906512 3658279
Testo del provvedimento

In seguito alla pubblicazione del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50R, recante l’attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE sull'aggiudicazione dei contratti di concessione, sugli appalti pubblici e sulle procedure d'appalto degli enti erogatori nei settori dell'acqua, dell'energia, dei trasporti e dei servizi postali, nonché per il riordino della disciplina vigente in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture, talune Società Organismo di Attestazione hanno richiesto all’Autorità un pronunciamento su aspetti analitici, volto al superamento di straordinarie incertezze normative, che si intendono risolvere come segue.


a. È stato chiesto come debba comportarsi la SOA rispetto alla sopravvenuta carenza del requisito cui all’art. 63, comma 1 del d.p.r. 207/2010R per un’attestazione in corso di validità, ove tale requisito sia condizione necessaria per il mantenimento delle classifiche di qualificazione. L’art. 63, comma 4 del d.p.r. 207/2010 prevede che le SOA, appreso dell’annullamento o della decadenza della certificazione di qualità, avviano il procedimento ex art. 70, comma 7 del d.p.r. 207/2010 che richiama l’abrogato art. 40, comma 9-ter del d.lgs. 163/2006.

b. È stato chiesto come debba comportarsi la SOA rispetto all’adeguamento delle attestazioni rilasciate a società facenti parte di un consorzio stabile rispetto all’indicazione prevista all’art. 94, comma 3 del d.p.r. 207/2010, ai sensi della quale «Il conseguimento della qualificazione da parte del consorzio stabile non pregiudica la contemporanea qualificazione dei singoli consorziati, ma il documento di qualificazione di questi ultimi deve riportare la segnalazione di partecipazione ad un consorzio stabile». Al riguardo, il Manuale sull’attività di qualificazione prevede che «Le SOA che hanno rilasciato l’attestazione di qualificazione a consorzi stabili hanno l’obbligo di comunicare, entro 7 (sette giorni), il rilascio delle attestazioni di qualificazion

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Requisiti di partecipazione alle gare
  • Attestazione SOA
  • Appalti e contratti pubblici

Qualificazione esecutori lavori pubblici: indicazioni periodo transitorio D. Leg.vo 50/2016 (Com. ANAC 03/08/2016)

Forniti chiarimenti in tema di: avvalimento ai fini della qualificazione; lavorazioni ricadenti nelle cosiddette “categorie variate”; requisiti dell’idonea direzione tecnica; estensione al decennio del periodo documentabile per la dimostrazione dei requisiti. Per coprire lacune normative della fase transitoria si rendono applicabili alcune norme abrogate del D. Leg.vo 163/2006 e del D.P.R. 207/2010, in seguito trasfuse nel Codice dal "correttivo" (D. Leg.vo 56/2017).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Appalti e contratti pubblici
  • Requisiti di partecipazione alle gare
  • Attestazione SOA

Attestazione SOA concessionari di servizi pubblici: valutazione certificati esecuzione lavori (Com. ANAC 08/06/2016)

Indicazioni alle SOA. I CEL per le lavorazioni svolte direttamente devono essere inseriti nella banca dati telematica a cura dell’amministrazione concedente. I lavori affidati a terzi non possono concorrere alla qualificazione del concessionario, a meno che questi non abbia svolto almeno la progettazione e la direzione esecutiva. Necessaria la revisione di tutte le attestazioni già rilasciate, con la valutazione delle sole certificazioni di esecuzione lavori rilasciate nel senso precisato dall’ANAC.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Requisiti di partecipazione alle gare
  • Attestazione SOA
  • Appalti e contratti pubblici

Concordato preventivo “in bianco”: l’interpretazione ANAC ammette la partecipazione alle gare

L’ANAC, con la determinazione n. 5 dell’8 aprile 2015, afferma che la domanda di concordato preventivo “in bianco” non preclude la partecipazione alle gare e non comporta la decadenza dell’attestazione di qualificazione, se si riscontrano effetti “prenotativi” del concordato preventivo “con continuità aziendale”. In parte superata la precedente Determinazione n. 3 del 23 aprile 2014
A cura di:
  • Maria Francesca Mattei
  • Attestazione SOA
  • Autorità di vigilanza
  • Requisiti di partecipazione alle gare
  • Appalti e contratti pubblici

Attestazione SOA: verifiche su istanza di parte

Linee Guida per l'attivazione, su istanza di parte, dei procedimenti di vigilanza e controllo sul sistema di qualificazione degli esecutori di lavori pubblici.
A cura di:
  • Denis Peraro
  • Requisiti di partecipazione alle gare
  • Attestazione SOA
  • Appalti e contratti pubblici

Subappalto necessario e indicazione nominativo subappaltatore (TAR Puglia 1354/2013)

Il subappaltatore deve essere indicato all'inizio della gara quando il subappalto serve a supplire all’assenza di requisiti di qualificazione.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Requisiti di partecipazione alle gare
  • Autorità di vigilanza
  • Appalti e contratti pubblici

Operatività Albo commissari di gara presso l'ANAC per procedure di affidamento

  • Avvisi e bandi di gara
  • Appalti e contratti pubblici
  • Requisiti di partecipazione alle gare

Obbligo di compilazione del DGUE in forma elettronica in base a regole AgID

  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Obbligo BIM nei progetti di lavori complessi di importo pari o superiore a 100 milioni di Euro

  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Obbligo BIM nei progetti di lavori complessi di importo pari o superiore a 50 milioni di Euro

  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Obbligo BIM nei progetti di lavori complessi di importo pari o superiore a 15 milioni di Euro