FAST FIND: NW35

Responsabilità progettista e direttore lavori per vizi dell'opera

BR 26-27 prodotti non contenitori

Con sentenza n. 15781 del 28 luglio 2005 le SS.UU. della Cassazione civile hanno affermato l’inapplicabilità delle eccezioni di decadenza e la prescrizione dell'azione di garanzia alle prestazioni d'opera del progettista e del direttore dei lavori.
Il Collegio ha argomentato la sua decisione sostenendo che le disposizioni di cui all'art. 2226 Cod. civ. in tema di decadenza e prescrizione dell'azione di garanzia non sono applicabili alla prestazione d'opera intellettuale, in particolare alla prestazione del professionista che abbia assunto l'obbligazione della redazione di un progetto di ingegneria o della direzione dei lavori, ovvero dell'uno e dell'altro compito, cumulando nella propria persona i ruoli di progettista e di direttore dei lavori.
Conseguentemente i vizi dell'opera potranno essere denunziati dal committente anche dopo gli otto giorni dalla scoperta e l'azione di garanzia esercitata anche oltre il termine di un anno dalla consegna dell'opera.

Condividi

Commenta

Per commentare è necessario eseguire il log in .
Se non sei ancora registrato, clicca qui

BR 30 - prodotti correlati

  • Responsabile tecnico imprese impiantistiche - Requisiti contrattuali -
    Con il parere n. 31288 del 7.10.2008 il Dipartimento per la regolazione del mercato del Ministero dello Sviluppo Economico ha chiarito che la qualifica di responsabile tecnico in seno ad un'impresa impiantistica non può essere attribuita ad un libero professionista né mediante conferimento con atto scritto di incarico professionale, né mediante ...
  • Incentivi ai tecnici interni alla P.A. -
    È stato pubblicato sulla G.U. n. 109 del 10.5.2008 il D. Min. Infrastrutture 84/2008 recante il regolamento per la ripartizione dell'incentivo dovuto ai progettisti interni alla pubblica amministrazione, in attuazione del comma 5, art. 92, D. Leg.vo 163/2006. Si ricorda che, ai sensi del citato comma 5, una somma non superiore al 2% ...
  • Affidamento di collaudo precluso ai dirigenti pubblici -
    L'Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici, con la Deliberazione n. 12 del 2.4.2008, precisa che un dirigente pubblico deve essere escluso dall'affidamento di incarico di collaudo, in quanto non equiparabile ad un libero professionista e non rientrante fra i soggetti di cui all'articolo 90 del Codice Appalti, anche se unico candidato ...
  • Abilitazione imprese impiantistiche: nessuna limitazione per imprenditore e legale rappresentante
    Il Ministero dello Sviluppo Economico, con il parere n. 0032694 del 10.10.2008, torna a fornire utili chiarimenti, come già fatto con i pareri n. 29404/2008 (Vedi) e n. 31288/2008 (Vedi), sull'abilitazione delle imprese impiantistiche e sul possesso da parte dei soggetti interessati dei requisiti tecnico-professionali richiesti per ...
  • Affidamento incarichi professionali - Modalità per importi inferiori a 100.000 Euro
    L'Autorità di vigilanza sui contratti pubblici, con il parere n. 232 del 23.10.2008, ha fornito importanti chiarimenti in merito ai principi cui le stazioni appaltanti devono attenersi nell'affidamento di incarichi professionali di importo inferiore a 100.000 Euro. Il parere in questione, rilasciato nell'ambito di una procedura di ...
  • Umbria. Elenco affidamenti incarichi
    Approvata la disciplina dell'elenco dei professionisti per affidamenti di incarichi di servizi con importo inferiore a 100.000 euro.
  • Revoca di incarico professionale
    Importante sentenza che chiarisce tutti gli aspetti concernenti la revoca di un incarico professionale da parte di un ente locale.
  • Affidamento collaudo di lavori pubblici
    L'Autorità di vigilanza fornisce chiarimenti sull'affidamento degli incarichi di collaudo di oo.pp. alla luce delle ultime novità.

In questo elemento si parla di