FAST FIND : NN15052

D. P.C.M. 30/12/2015

Modifica del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 28 dicembre 2012, concernente contributi per la messa in sicurezza dei capannoni e degli impianti industriali danneggiati a seguito degli eventi sismici che hanno colpito le Regioni Emilia Romagna, Lombardia e Veneto nel 2012.
Scarica il pdf completo
2735223 2735334
[Premessa]



IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI


Vista la legge 23 agosto 1988, n. 400, che disciplina l'attività di Governo e l'ordinamento della Presidenza del Consiglio dei ministri;

Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 303 e successive modificazioni, recante «Ordinamento della Presidenza del Consiglio dei ministri a norma dell'art. 11 della legge 15 marzo 1997, n. 59»;

Visto l'art. 5 della legge 24 febbraio 1992, n. 225 e successive modifiche ed integrazioni che disciplina lo stato d'emergenza e il potere di ordinanza;

Visto il decreto-legge 7 settembre 2001, n. 343, convertito, con modificazioni, dalla legge 9 novembre 2001, n. 401, recante disposizioni urgenti per assicurare il coordinamento operativo delle strutture preposte alle attività di protezione civile e per migliorare le strutture logistiche nel settore della difesa civile;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2735223 2735335
Art. 1.

1. L'art. 2 del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 28 dicembre 2012 è sostituito dal seguente:

«1. L'agevolazione, nella forma del contributo in conto capitale, ai sensi del citato articolo 10, comma 13, del decreto-legge 22 giugno 2012, n. 83, è erogata a favore delle imprese di tutti i settori produttivi, ad eccezione dell'agricoltura.

2. L'agevolazione di cui al comma 1 del presente articolo è concessa nel rispetto dei requisiti di ammissibilità delle imprese:

a) avere la sede e/o l'unità locale nei territori interessati dagli eventi sismici del 20 e del 29 maggio 2012 così come individuati dall'art. 1 del decreto-legge 6 giugno 2012, n. 74 convertito con modificazioni dalla legge n. 122/2012, e dall'art. 67-septies del citato decreto-legge 22 giugno 2012, n. 83;

b) essere regolarmente costituite ed iscritte al registro delle imprese presso la Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura competente per territorio;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2735223 2735336
Art. 2.

1. Prima di procedere all'erogazione di nuovi contributi, i Commissari delegati provv

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2735223 2735337
Art. 3.

1. Dal presente decreto non derivano nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pu

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

Sisma 2012: finanziamenti per la messa in sicurezza dei capannoni e degli impianti industriali

Con il D.P.C.M. 30/12/2015, recante modifiche al precedente D.P.C.M. 28/12/2012, è stata ampliata la platea dei possibili soggetti beneficiari dei contributi e sono stati innalzati i limiti stabiliti per le risorse rimborsabili. Proponiamo una sintesi dei principali contenuti delle misure agevolative.
A cura di:
  • Valentina Rampulla

Il credito d’imposta per il sisma 2012 in Emilia Romagna, Lombardia e Veneto

Una chiara spiegazione dell’agevolazione per le imprese ed i professionisti che hanno subìto la distruzione o l’inagibilità dell’azienda, dello studio professionale, oppure la distruzione di attrezzature o di macchinari utilizzati per la loro attività. Spese agevolate, presentazione dell’istanza, scadenze, percentuali. AGGIORNAMENTO 08/07/2015: Provvedimento che ha stabilito la percentuale per le spese sostenute nel 2014 e dato il via all’utilizzo con il modello F24.
A cura di:
  • Piero de Paolis

Contributi per la ricostruzione post sisma 2012

La misura massima dei contributi per la ricostruzione degli edifici colpiti dal sisma viene innalzata al 100%. Ampliata la platea dei destinatari di moduli abitativi prefabbricati.

Terremoto Abruzzo: tutte le Linee Guida per lo svolgimento dei controlli antimafia

Questo articolo riepiloga tutte le Linee Guida emanate dal CCASGO relative ai controlli antimafia sui lavori di ricostruzione post sisma Abruzzo 2009. Ultimo aggiornamento: Linee Guida del 05/11/2015.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica

Disciplina dei contratti privati per la ricostruzione post sisma in Abruzzo

Dopo le modifiche introdotte dal D.L. 78/2011 (cosiddetto decreto “enti territoriali”, convertito in legge dalla L. 125/2015) proponiamo una disamina degli obblighi a carico di committenti, progettisti, direttori dei lavori e imprese, in relazione ai lavori privati per la ricostruzione per i quali sia richiesta la concessione dei contributi.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica