FAST FIND : NN15006

Par. ANAC 29/07/2014, n. 7

Istanza di parere per la soluzione delle controversie ex art. 6, comma 7, lettera n) del D.Lgs. n. 163/2006 presentata dalla Impresa Costruzioni CO.GE.CA. s.a.s. di Perrone Damiano & C. “100/2013 – “Procedura aperta Comune di Roccabernarda – Progetto integrato di sviluppo locale (PISL-STL) – Madre natura Padre cultura – Provincia di Crotone tra natura, cultura ed enogastronomia – Itinerario religioso – Convento San Francesco di Paola – POR Calabria FESR 2007/2013 – Linea di intervento 5.1.1.1.” – Criterio di aggiudicazione: prezzo più basso - Importo a base di gara: euro 240.693,19 - S.A. Comune di Roccabernarda.
Scarica il pdf completo
2709738 2713762
[Premessa]


Il Consiglio

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2709738 2713763
Considerato in fatto

In data 20 gennaio 2014 è pervenuta l’istanza indicata in epigrafe con la quale la società Costruzioni CO.GE.CA. s.a.s. di Perrone Damiano & C. ha chiesto un parere in merito alla legittimità della sua esclusione dalla procedura di gara in oggetto, disposta in ragione della mancanza, in capo all’impresa ausiliaria, dell’attestazione SOA richiesta ai fini della partecipazione. Più specificamente, la stazione appalt

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2709738 2713764
Ritenuto in diritto

La questione controversa oggetto del presente esame concerne la legittimità del provvedimento di esclusione adottato dal Comune di Roccabernarda nei confronti della Costruzioni CO.GE.CA. s.a.s. di Perrone Damiano & C. che, priva dell’attestato SOA nella categoria scorporabile 0G10, ha concluso apposito contratto di avvalimento con altra ditta, la quale, alla data di scadenza del termine per la presentazione delle offerte, non risultava in possesso di un valido attestato SOA.

Per la soluzione del caso di specie occorre richiamare l’art. 76, comma 5, del d.P.R. 5 ottobre 2010, n. 207 il quale, in relazione alla domanda di qualificazione, dispone che “L’efficacia dell’attestazione è pari a cinque anni con verifica triennale del mantenimento dei requisiti di ordine generale, nonché dei requisiti di capacità strutturale di cui all’articolo 77, comma 5. Almeno novanta giorni prima della scadenza del termine, l’impresa che intende conseguire il rinnovo dell’attestazione deve stipulare un nuovo contratto con la medesima SOA o con un’altra autorizzata all’esercizio dell’attività di attestazione”.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2709738 2713765
Il Consiglio

ritiene, nei limiti di cui in motivazione, che

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Requisiti di partecipazione alle gare
  • Attestazione SOA
  • Appalti e contratti pubblici

Qualificazione esecutori lavori pubblici: indicazioni periodo transitorio D. Leg.vo 50/2016 (Com. ANAC 03/08/2016)

Forniti chiarimenti in tema di: avvalimento ai fini della qualificazione; lavorazioni ricadenti nelle cosiddette “categorie variate”; requisiti dell’idonea direzione tecnica; estensione al decennio del periodo documentabile per la dimostrazione dei requisiti. Per coprire lacune normative della fase transitoria si rendono applicabili alcune norme abrogate del D. Leg.vo 163/2006 e del D.P.R. 207/2010, in seguito trasfuse nel Codice dal "correttivo" (D. Leg.vo 56/2017).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Appalti e contratti pubblici
  • Requisiti di partecipazione alle gare
  • Attestazione SOA

Attestazione SOA concessionari di servizi pubblici: valutazione certificati esecuzione lavori (Com. ANAC 08/06/2016)

Indicazioni alle SOA. I CEL per le lavorazioni svolte direttamente devono essere inseriti nella banca dati telematica a cura dell’amministrazione concedente. I lavori affidati a terzi non possono concorrere alla qualificazione del concessionario, a meno che questi non abbia svolto almeno la progettazione e la direzione esecutiva. Necessaria la revisione di tutte le attestazioni già rilasciate, con la valutazione delle sole certificazioni di esecuzione lavori rilasciate nel senso precisato dall’ANAC.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Requisiti di partecipazione alle gare
  • Attestazione SOA
  • Appalti e contratti pubblici

Concordato preventivo “in bianco”: l’interpretazione ANAC ammette la partecipazione alle gare

L’ANAC, con la determinazione n. 5 dell’8 aprile 2015, afferma che la domanda di concordato preventivo “in bianco” non preclude la partecipazione alle gare e non comporta la decadenza dell’attestazione di qualificazione, se si riscontrano effetti “prenotativi” del concordato preventivo “con continuità aziendale”. In parte superata la precedente Determinazione n. 3 del 23 aprile 2014
A cura di:
  • Maria Francesca Mattei
  • Attestazione SOA
  • Autorità di vigilanza
  • Requisiti di partecipazione alle gare
  • Appalti e contratti pubblici

Attestazione SOA: verifiche su istanza di parte

Linee Guida per l'attivazione, su istanza di parte, dei procedimenti di vigilanza e controllo sul sistema di qualificazione degli esecutori di lavori pubblici.
A cura di:
  • Denis Peraro
  • Requisiti di partecipazione alle gare
  • Attestazione SOA
  • Appalti e contratti pubblici

Subappalto necessario e indicazione nominativo subappaltatore (TAR Puglia 1354/2013)

Il subappaltatore deve essere indicato all'inizio della gara quando il subappalto serve a supplire all’assenza di requisiti di qualificazione.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Requisiti di partecipazione alle gare
  • Autorità di vigilanza
  • Appalti e contratti pubblici

Operatività Albo commissari di gara presso l'ANAC per procedure di affidamento

  • Avvisi e bandi di gara
  • Appalti e contratti pubblici
  • Requisiti di partecipazione alle gare

Obbligo di compilazione del DGUE in forma elettronica in base a regole AgID

  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Obbligo BIM nei progetti di lavori complessi di importo pari o superiore a 100 milioni di Euro

  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Obbligo BIM nei progetti di lavori complessi di importo pari o superiore a 50 milioni di Euro

  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Obbligo BIM nei progetti di lavori complessi di importo pari o superiore a 15 milioni di Euro