FAST FIND : GP14300

Sent. C. Stato 29/10/2015, n. 4950

Edilizia e immobili - Attività edilizia - Oneri di urbanizzazione - Oneri aggiuntivi da impatto acustico - Quando sono dovuti - Fattispecie.

Dalla redazione

Acustica edilizia, ambientale e tecnico competente: revisione normativa in attuazione della L. 161/2014

Pubblicati nella G.U. del 04/04/2017, n. 79 i decreti legislativi 41/2017 e 42/2017 in tema di acustica edilizia e ambientale, in attuazione della delega recata dalla L. 161/2014. I provvedimenti riguardano: rumore derivante da infrastrutture di trasporto ed agglomerati urbani e tecnico competente, macchine ed attrezzature destinati a funzionare all'aperto. Novità importanti anche per la figura del “tecnico competente” in acustica. Non approvato invece il terzo decreto previsto, in tema di requisiti acustici passivi degli edifici, per il quale è pertanto scaduta la delega.
A cura di:
  • Alfonso Mancini

Il “Collegato ambientale” 2016 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella L. 28/12/2015, n. 221 (Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell'uso eccessivo di risorse naturali, cosiddetta “Legge sulla green economy” o “Collegato ambientale”), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Disposizioni antimafia
  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure
  • Titoli abilitativi
  • Edilizia e immobili
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Appalti e contratti pubblici
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Informativa antimafia e attività soggette al rilascio di autorizzazioni o a SCIA (C. Stato sent. 565/2017)

Il Consiglio di Stato, pronunciandosi con riferimento ad una fattispecie di richiesta di autorizzazione unica ambientale relativa allo scarico di acque reflue industriali da parte di un'impresa operante nel settore del commercio all'ingrosso di materiale da costruzione, ha ritenuto applicabile la disciplina dell’informativa antimafia anche in relazione ad attività sottoposte a provvedimenti di contenuto autorizzatorio o che siano soggette a SCIA.
A cura di:
  • Maria Francesca Mattei
  • Beni culturali e paesaggio
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Edilizia e immobili
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Costruzioni in aree vincolate e manufatti precari (C. Stato 2152/2017)

Il vincolo di inedificabilità spiega efficacia fin dalla data di apposizione; a prescindere dalla trascrizione; un manufatto stagionale non può essere considerato “precario”; per la natura di “precario” di un manufatto non hanno rilevanza i materiali utilizzati; è sempre non precario un manufatto destinato ad attività commerciale e di somministrazione. Questi in sintesi i chiarimenti forniti dall’importante sentenza.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica

Autorizzazione paesaggistica: interventi e procedure dopo il D.P.R. 31/2017

Riepilogo del regime degli interventi da eseguire su beni o aree di interesse paesaggistico aggiornato al D.P.R. 31/2017. Tabelle complete degli interventi corredate di note, condizioni e limiti dell’intervento, e relative procedure.
A cura di:
  • Studio Groenlandia