FAST FIND : NN14619

Par. Aut. Vigilanza Contratti Pubbl. 06/06/2014, n. 117

Istanza di parere per la soluzione delle controversie ex articolo 6, comma 7, lettera n) del D.Lgs. n. 163/2006 presentata dalla ARTIGIANA COSTRUZIONI di Norelli Geom. Giuseppe – “Procedura aperta di appalto per l’esecuzione dei lavori di completamento della palestra comunale” – Data di pubblicazione del bando: 11.2.2013 – Termine ultimo per la presentazione delle offerte: 11.3.2013 – Criterio di aggiudicazione: offerta economicamente più vantaggiosa – Importo a base d’asta: euro 261.677,05 – S.A.: Comune di San Salvatore Telesino (BN).
Scarica il pdf completo
2618286 2618376
[Premessa]


I

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2618286 2618377
Ritenuto in fatto

In data 19 dicembre 2013 è pervenuta l’istanza di parere indicata in epigrafe, successivamente integrata con nota del 17 gennaio 2014, con la quale l’impresa istante, risultata terza nella graduatoria, chiede un pronunciamento circa la legittimità della procedura di gara svolta dalla S.A., deducendo quanto segue, con particolare riferimento alla mancata esclusione delle imprese LIDERO srl, prima classificata, e ITAL BILDING srl, seconda classificata.

1. Nella seduta del 26.3.2013 si attestava che “la Commissione di gara prende atto che la busta n. 9 della ditta LIDERO srl perveniva chiusa e sigillata al protocollo del Comune e che durante lo spostamento della stessa i sigilli hanno subito il distacco. L

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2618286 2618378
Considerato in diritto

1. Quanto al quesito sub 1., occorre soffermarsi sulla circostanza evidenziata dalla Commissione di gara, nel verbale del 26.03.2013, circa le modalità di presentazione della busta n.9 della ditta LIDERO S.r.l. pervenuta con il distacco dei sigilli subito durante lo spostamento.

La Commissione prendeva atto di ciò e ammetteva comunque alla gara l’impresa in questione ritenendo: “in quanto la busta è pervenuta idoneamente sigillata e solo accidentalmente si presenta con i sigilli scollati”.

Nel caso di specie appare inequivocabile che il plico contenente le quattro buste, sia pervenuto aperto in seduta di gara, con il distacco dei sigilli. Ciò è sufficiente a ritenere violato comunque il principio di segretezza dell’offerta in quanto esiste la mera possibilità o probabilità che possa essere stato manomesso il suo contenuto. Proprio la circostanza del distacco dei sigilli al contrario dimostra che la busta poteva essere facilmente aperta senza danneggiamento alcuno e senza lasciare traccia. Secondo, infatti, consolidata giurisprudenza in subiecta materia, si ritiene che non assuma rilevanza la circostanza che la busta sia pervenuta integra chiusa e sigillata, né che sia possibile determinare in che momento e luogo sia avvenuto il distacco dei sigilli e se sia un caso fortuito o volontario (Cfr. Cons. St., Sez. V, sent. del 13.03.2012, n. 2340).

Inoltre, si ritiene che laddove l'amministrazione disponga in modo puntuale ed analitico le formalità e le modalità cui le imprese devono conformarsi per la presentazione dei plichi, con la previsione della sanzione, in caso della loro inosservanza, dell'esclusione dalla gara, non sussistono margini di interpretazione da parte della Commissione giudicatrice. Quanto sopra rileva anche ai fini dell'impossibilità di far ricorso al criterio della massima partecipazione, che comunque non consente di eludere l'applicazione delle prescrizioni di gara espresse in modo chiaro e preciso (Deliberazione AVCP n. 121/2006).

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2618286 2618379
Il Consiglio

ritiene, nei limiti di cui in motivazione e stando a quanto dedotto dall’Impres

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Requisiti di partecipazione alle gare
  • Attestazione SOA
  • Appalti e contratti pubblici

Qualificazione esecutori lavori pubblici: indicazioni periodo transitorio D. Leg.vo 50/2016 (Com. ANAC 03/08/2016)

Forniti chiarimenti in tema di: avvalimento ai fini della qualificazione; lavorazioni ricadenti nelle cosiddette “categorie variate”; requisiti dell’idonea direzione tecnica; estensione al decennio del periodo documentabile per la dimostrazione dei requisiti. Per coprire lacune normative della fase transitoria si rendono applicabili alcune norme abrogate del D. Leg.vo 163/2006 e del D.P.R. 207/2010, in seguito trasfuse nel Codice dal "correttivo" (D. Leg.vo 56/2017).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Appalti e contratti pubblici
  • Requisiti di partecipazione alle gare
  • Attestazione SOA

Attestazione SOA concessionari di servizi pubblici: valutazione certificati esecuzione lavori (Com. ANAC 08/06/2016)

Indicazioni alle SOA. I CEL per le lavorazioni svolte direttamente devono essere inseriti nella banca dati telematica a cura dell’amministrazione concedente. I lavori affidati a terzi non possono concorrere alla qualificazione del concessionario, a meno che questi non abbia svolto almeno la progettazione e la direzione esecutiva. Necessaria la revisione di tutte le attestazioni già rilasciate, con la valutazione delle sole certificazioni di esecuzione lavori rilasciate nel senso precisato dall’ANAC.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Requisiti di partecipazione alle gare
  • Attestazione SOA
  • Appalti e contratti pubblici

Concordato preventivo “in bianco”: l’interpretazione ANAC ammette la partecipazione alle gare

L’ANAC, con la determinazione n. 5 dell’8 aprile 2015, afferma che la domanda di concordato preventivo “in bianco” non preclude la partecipazione alle gare e non comporta la decadenza dell’attestazione di qualificazione, se si riscontrano effetti “prenotativi” del concordato preventivo “con continuità aziendale”. In parte superata la precedente Determinazione n. 3 del 23 aprile 2014
A cura di:
  • Maria Francesca Mattei
  • Attestazione SOA
  • Autorità di vigilanza
  • Requisiti di partecipazione alle gare
  • Appalti e contratti pubblici

Attestazione SOA: verifiche su istanza di parte

Linee Guida per l'attivazione, su istanza di parte, dei procedimenti di vigilanza e controllo sul sistema di qualificazione degli esecutori di lavori pubblici.
A cura di:
  • Denis Peraro
  • Requisiti di partecipazione alle gare
  • Attestazione SOA
  • Appalti e contratti pubblici

Subappalto necessario e indicazione nominativo subappaltatore (TAR Puglia 1354/2013)

Il subappaltatore deve essere indicato all'inizio della gara quando il subappalto serve a supplire all’assenza di requisiti di qualificazione.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Requisiti di partecipazione alle gare
  • Autorità di vigilanza
  • Appalti e contratti pubblici

Operatività Albo commissari di gara presso l'ANAC per procedure di affidamento

  • Avvisi e bandi di gara
  • Appalti e contratti pubblici
  • Requisiti di partecipazione alle gare

Obbligo di compilazione del DGUE in forma elettronica in base a regole AgID

  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Obbligo BIM nei progetti di lavori complessi di importo pari o superiore a 100 milioni di Euro

  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Obbligo BIM nei progetti di lavori complessi di importo pari o superiore a 50 milioni di Euro

  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Obbligo BIM nei progetti di lavori complessi di importo pari o superiore a 15 milioni di Euro