FAST FIND : NR35286

Circ. R. Lombardia 08/03/2016, n. 5

Circolare esplicativa dei criteri di presentazione delle istanze di verifica preventiva di cui alla d.g.r. 3 luglio 2015 - n. X/3770 «La cremazione in Lombardia. Approvazione delle indicazioni per l’evoluzione della rete degli impianti, elaborate in esito all’analisi dei dati raccolti in conformità alle d.g.r. VIII/4642 del 4 maggio 2007 e d.g.r. X/3482 del 24 aprile 2015».
Con le modifiche introdotte da:
- Circ. R. 16/03/2016, n. 6
Scarica il pdf completo
2588928 2673983
Scopo

In Lombardia il bisogno stimato di cremazioni/anno al 2020 è di circa 36.000/42.000, da soddisfare attraverso 30/36 linee di cremazione ognuna delle quali effettui circa 1200 cremazioni/anno.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2588928 2673984
Chi presenta istanza

Il soggetto che presenta istanza di verifica preventiva è il Sindaco in carica

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2588928 2673985
Tempi istruttori

L’istanza di verifica preventiva è presentata, tramite invio via PEC all’attenzione della Struttura Ambienti di vita e lavoro della D.G. Welfare (welfare@pec.regione.lombardia.it), nel periodo 1 aprile – 30 maggio di ciascun anno solare. Ove si sia costituita un’Associazione di Comuni, avanza istanza il Sindaco del Comune sul cui territorio si intende realiz

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2588928 2673986
Documentazione necessaria

L’istante, contestualmente all’istanza dovrà presentare un elaborato tecnico che documenti il possesso dei requisiti previsti dalla d.g.r. X/3770 del 2015 e che giustifichi la realizzazione del nuovo impianto/linee a fronte di un bisogno di cremazioni stimato al 2020, come di seguito descritto, oltre a cartografia, a scala adeguata, relativa alla sua/loro collocazione ed al bacino di utenza ipotizzato.


COMUNE ISTANTE/CAPOFILA


Comuni se trattasi di Associazione

(elencare)

Oggetto dell’istanza

- Nuovo impianto

- Linea/e aggiuntiva/e alla/e esistente/i

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2588928 2673987
Criteri Istruttori

La D.G. Welfare applicherà il criterio dell’ordine cronologico di presentazione delle istanze fatti salvi:

- il principio di priorità indicato nelle premesse di cui alla d.g.r. X/3770 del 2015R (punto 6 del deliberato);

- il titolo preferenziale rivolto ad istanze presentate da Comuni associati (punto 8 del deliberato);

- una visione di insieme che, pur tenuti in considerazione i punti precedenti, assicuri una

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

Sviluppo urbano sostenibile: un percorso complesso ma possibile

L’articolo illustra un possibile approccio che un Comune può adottare per perseguire gli obiettivi di sostenibilità ambientale e protezione del clima, di efficienza energetica, risparmio energetico e promozione delle fonti rinnovabili di energia nel proprio territorio amministrato. Oggi sono disponibili per le Amministrazioni Comunali le tecnologie innovative idonee ad assicurare un miglioramento dell’efficienza energetica negli usi finali, sono intercettabili fondi extra civici bilanci, mediante la partecipazione a programmi e bandi comunitari, nazionali e regionali, sono disponibili figure professionali in grado di guidare il programma comunale verso tali obiettivi.
A cura di:
  • Pasquale Capezzuto

Tutti i termini prorogati dal Decreto-Legge “Milleproroghe” 244/2016 (L. 19/2017)

Rassegna completa di tutti i termini in scadenza di interesse di professionisti tecnici, enti e pubbliche amministrazioni, imprese, prorogati dal consueto decreto-legge “Milleproroghe” (D.L. 244/2016 convertito in legge dalla L. 19/2017). Prevenzione incendi; Protezione civile, calamità e terremoti; Appalti, opere e infrastrutture; Pubblica amministrazione; Ambiente, fonti rinnovabili e sicurezza sul lavoro; Varie.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica

La Legge di Bilancio 2017 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella Legge di Bilancio 2017 (L. 11 dicembre 2016, n. 232), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Alfonso Mancini

Sicilia, recepimento del Testo Unico dell’edilizia

Con la legge 10/08/2016, n. 16, pubblicata sulla G.U. 19/08/2016, n. 36 Suppl. Ord., la Regione Sicilia ha recepito il Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia (D.P.R. 06/06/2001, n. 380). Disponibile il Testo Unico dell'edilizia per la Regione Sicilia elaborato da Legislazione Tecnica.
A cura di:
  • Anna Petricca

Il “Collegato ambientale” 2016 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella L. 28/12/2015, n. 221 (Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell'uso eccessivo di risorse naturali, cosiddetta “Legge sulla green economy” o “Collegato ambientale”), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Alfonso Mancini