FAST FIND : NN14571

Par. Aut. Vigilanza Contratti Pubbl. 30/07/2013, n. 138

Istanza di parere per la soluzione delle controversie ex articolo 6, comma 7, lettera n) del D.Lgs. n. 163/2006 presentata dall’Azienda Ospedaliera “Civico – Di Cristina – Benfratelli” di Palermo – “Affidamento della realizzazione, gestione e manutenzione del nuovo sistema RIS – PACS dell’A.R.N.A.S. Civico – Di Cristina – Benfratelli di Palermo” – Importo a base di gara euro 5.600.000,00 – S.A.: Azienda Ospedaliera di Rilievo Nazionale e di Alta Specializzazione “Civico – Di Cristina – Benfratelli” di Palermo.
Scarica il pdf completo
2588861 2617443
[Premessa]


Il Consiglio

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2588861 2617444
Considerato in fatto

Con bando pubblicato il 7 luglio 2012, l’Azienda Ospedaliera “Civico – Di Cristina – Benfratelli” di Palermo ha indetto una procedura aperta per l’appalto della realizzazione, gestione e manutenzione del nuovo sistema RIS – PACS, di importo a base di gara pari ad euro 5.600.000,00 da aggiudicare con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa.

Entro il termine del 18 settembre 2012 sono pervenute cinque offerte, tutte ammesse (r.t.i. Philips, r.t.i. Carestream Health Italia, r.t.i. Agfa Gevaert, r.t.i. GE Medical Systems Italia, r.t.i. Esaote

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2588861 2617445
Ritenuto in diritto

Il quesito all’esame dell’Autorità riguarda la procedura aperta indetta dall’Azienda Ospedaliera “Civico – Di Cristina – Benfratelli” di Palermo per l’appalto della realizzazione, gestione e manutenzione del nuovo sistema RIS – PACS.

Per quanto qui interessa, il disciplinare di gara dispone: che “L’offerta avrà validità di 180 gg. dalla data di scadenza della sua presentazione” (pag. 17), che “Si procederà all’aggiudicazione dell’appalto solo nel caso in cui siano pervenute o siano rimaste in gara almeno due offerte valide” (pag. 21), che “Ciascun offerente avrà facoltà di svincolarsi dalla propria offerta mediante comunicazione con lettera raccomandata (…) una volta decorsi 180 giorni dalla data di presentazione della stessa” (pag. 21).

Le operazioni di gara si sono protratte oltre il termine di 180 giorni dalla presentazione delle offerte e, nella seduta pubblica del 9 maggio 2013, tre dei quattro concorrenti hanno dichiarato di non confermare il contenuto delle offerte.

A) In primo luogo, la stazione appaltante dubita dell’ammissibilità delle predette dichiarazioni di svincolo, che sono state rese dai delegati presenti alla seduta (su esplicito invito della commissione giudicatrice) soltanto dopo che erano stati comunicati i punteggi assegnati alle offerte tecniche.

Come è noto, l’art. 11, sesto comma, del Codice dei contratti pubblici stabilisce che l’offerta è vincolante per il periodo indicato nel bando (e, in caso di mancata indicazione, per 180 giorni dalla scadenza del termine per la sua presentazione) e che la stazione appaltante può chiedere ai concorr

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2588861 2617446
Il Consiglio

ritiene, in relazione alla procedura in epigrafe:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Requisiti di partecipazione alle gare
  • Appalti e contratti pubblici

Avvalimento di requisiti finanziari ed esperienza (c.d. "di garanzia") e contenuti del contratto (C. Stato 5429/2017)

Con la sentenza C. Stato 22/11/2017, n. 5429, sono state fornite interessanti precisazioni in merito ai contenuti del contratto di avvalimento nelle gare pubbliche, con particolare riguardo al caso in cui l’impresa ausiliaria mette a disposizione dell’ausiliata il proprio valore aggiunto in termini di solidità finanziaria e di acclarata esperienza di settore (c.d. “avvalimento di garanzia”).
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica

Criteri ambientali minimi negli appalti pubblici di servizi e forniture

Contenuti e obiettivi del Piano d’azione per la sostenibilità ambientale dei consumi della pubblica amministrazione (PAN-GPP), criteri ambientali minimi da introdurre negli appalti pubblici e riflessi pratici della disciplina a seguito delle modifiche introdotte all'art. 34 del D. Leg.vo 50/2016 ad opera del D. Leg.vo 56/2017 (c.d. "correttivo").
A cura di:
  • Alfonso Mancini

Regolamento unico sul potere sanzionatorio dell’Autorità Nazionale Anticorruzione

Sintesi del Regolamento unico che disciplina tutte le disposizioni concernenti l’esercizio da parte dell’Autorità del potere sanzionatorio, ed abroga di conseguenza i vari provvedimenti precedenti.
A cura di:
  • Alfonso Mancini

Mappa di attuazione del nuovo codice dei contratti pubblici

Questo articolo riporta una tabella contenente tutti i provvedimenti attuativi previsti dal nuovo Codice di cui al D. Leg.vo 50/2016, con i relativi articoli, la tipologia di provvedimento di cui si attende l’emanazione, la scadenza (ove prevista) e la disciplina transitoria che eventualmente si applica nelle more. La tabella è aggiornata ai provvedimenti progressivamente emanati, nonché alle modifiche ed ai nuovi provvedimenti attuativi individuati ad opera del D. Leg.vo 19/04/2017, n. 56 (c.d. “correttivo”).
A cura di:
  • Valentina Rampulla

Attività tecniche dipendenti della p.a.: abilitazione, svolgimento e incentivi

Questo articolo tratta della progettazione e delle altre funzioni tecniche nell’ambito dei lavori pubblici (attività del RUP, direzione lavori, coordinamento sicurezza, collaudo, ecc.) quando svolte internamente alle amministrazioni aggiudicatrici. Dopo aver chiarito quali sono le prestazioni in oggetto e chi le può svolgere, ampio spazio viene dato alla disciplina degli incentivi, evidenziando la disciplina applicabile dopo il D. Leg.vo 50/2016, alla luce anche delle ulteriori modifiche introdotte dal D. Leg.vo 56/2017, c.d. “correttivo”. Sono poi riepilogati tutti i regimi di incentivo succedutisi nel tempo, attraverso una tabella di sintesi con le rispettive date di decorrenza. Aggiornamento al Comunicato ANAC 06/09/2017.
A cura di:
  • Dino de Paolis