31 dic 2018

FAST FIND : SC807

Ultimo aggiornamento
15/01/2018

Corsi di formazione per addetti al salvamento acquatico

Il comma 1136, lettera a), dell'art. 1 della L. 205/2017 ha differito al 31/12/2018 l’entrata in vigore del D. Min. Infrastrutture e Trasp. 29/07/2016, n. 206, recante norme per l'individuazione dei soggetti autorizzati alla tenuta dei corsi di formazione al salvamento in acque marittime, acque interne e piscine e al rilascio delle abilitazioni all'esercizio dell’attività di assistente bagnante.
La scadenza era originariamente prevista al 01/01/2017 dall’art. 13, comma 1, del medesimo decreto ministeriale, e già in precedenza prorogata al 31/12/2017 dal comma 2 dell’art. 9 del D.L. 244/2016 (convertito in legge dalla L. 19/2017)

La medesima disposizione prevede inoltre, conseguentemente, che le autorizzazioni all’esercizio di attività di formazione e concessione per lo svolgimento delle attività di salvamento acquatico, rilasciate entro il 31/12/2011, sono prorogate al 31/12/2017.

Dalla redazione

  • Appalti e contratti pubblici
  • Avvisi e bandi di gara
  • Compravendite e locazioni immobiliari
  • Formazione
  • Enti locali
  • Calamità/Terremoti
  • Prevenzione Incendi
  • Sicurezza
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Fisco e Previdenza
  • Finanza pubblica
  • Pubblica Amministrazione
  • Protezione civile
  • Edilizia e immobili
  • Energia e risparmio energetico
  • Edilizia scolastica
  • Rifiuti
  • Tutela ambientale
  • Scuole
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Trasporti
  • Patrimonio immobiliare pubblico
  • Mercato del gas e dell'energia
  • Tracciabilità
  • Lavoro e pensioni
  • Provvedimenti di proroga termini
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Accise

Tutti i termini prorogati dal decreto-legge «Milleproroghe» 210/2015 (L. 21/2016)

Grandi impianti di combustione; Smaltimento in discarica rifiuti; Esclusione automatica delle offerte anomale; Affidamento servizi tecnici; Pubblicazione avvisi e bandi di gara; Attestazione SOA; Anticipazione del prezzo negli appalti; Qualificazione del contraente generale; Requisito della cifra d’affari realizzata nei contratti pubblici; Adeguamento antincendio edifici scolastici e strutture ricettive; Esercizio associato funzioni nei piccoli comuni; Trasferimento immobili agli enti territoriali; Commissioni censuarie; Processo amministrativo digitale; Bonifiche da ordigni bellici; Formazione installatori impianti a fonti rinnovabili; Salvamento acquatico; Mutui nei comuni colpiti da calamità; Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto; Revisione generale trattori agricoli; Norme Tecniche sbarramenti di ritenuta; Accise combustibile per cogenerazione.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Trasporti
  • Sicurezza
  • Formazione

Revisione delle macchine agricole e delle macchine operatrici: tipologie, scadenze e indicazioni

Dopo la pubblicazione del D. Min. Infrastrutture e Trasp. 20/05/2015, che dispone la revisione generale periodica delle macchine agricole ed operatrici abilitate a circolare su strada, in attuazione delle pertinenti disposizioni del Codice della strada di cui al D. Leg.vo 285/1995, questo articolo illustra dettagliatamente le basi normative all'origine dell’obbligo di procedere alla revisione dei veicoli in questione, quali sono le tipologie di veicoli coinvolti, le scadenze e le conseguenze in caso di mancata visita di revisione o esito sfavorevole. AGGIORNAMENTO MARZO 2016: proroga al 30/06/2016 del termine di avvio della revisione generale delle macchine agricole disposte dal D.L. “Milleproroghe” 210/2015 dopo la conversione in legge.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Sicurezza
  • Cantieri temporanei e mobili

Albo imprese specializzate in bonifiche da ordigni esplosivi residuati bellici

Sintesi delle disposizioni contenute nel D. Leg.vo 81/2008 concernenti la bonifica dagli ordigni bellici inesplosi e del D.M. 11/05/2015 - che disciplina le modalità attraverso le quali è tenuto e aggiornato l'albo delle imprese specializzate in queste attività - con particolare riguardo ai requisiti tecnico-economici che occorre possedere per l’iscrizione. Contributo aggiornato al D.M. 28/02/2017 che ha rivisto l’organizzazione del servizio di bonifica e la disciplina della formazione del personale.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Sicurezza
  • Urbanistica
  • Fisco e Previdenza
  • Impiantistica
  • Pubblica Amministrazione
  • Prevenzione Incendi
  • Protezione civile
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Edilizia scolastica
  • Energia e risparmio energetico
  • Provvedimenti di proroga termini
  • Lavoro e pensioni
  • Demanio idrico
  • Mercato del gas e dell'energia
  • Tracciabilità
  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure
  • Rifiuti
  • Beni culturali e paesaggio
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Terremoto Abruzzo
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Accise
  • Acque
  • Patrimonio immobiliare pubblico
  • Uffici e luoghi di lavoro
  • Pianificazione del territorio
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Scuole
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Appalti e contratti pubblici
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Enti locali
  • Calamità/Terremoti
  • Commercio e mercati
  • Avvisi e bandi di gara
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento

Tutti i termini prorogati dal Decreto-Legge “Milleproroghe” 244/2016 (L. 19/2017)

Rassegna completa di tutti i termini in scadenza di interesse di professionisti tecnici, enti e pubbliche amministrazioni, imprese, prorogati dal consueto decreto-legge “Milleproroghe” (D.L. 244/2016 convertito in legge dalla L. 19/2017). Prevenzione incendi; Protezione civile, calamità e terremoti; Appalti, opere e infrastrutture; Pubblica amministrazione; Ambiente, fonti rinnovabili e sicurezza sul lavoro; Varie.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Formazione
  • Sicurezza

La formazione di RSPP e ASPP dopo l’Accordo Stato Regioni 07/07/2016

Premessa - Individuazione di ulteriori titoli di studio validi ai fini dell’esonero dalla frequenza ai corsi - Individuazione dei soggetti formatori - Formazione e-learning - Requisiti dei docenti - Organizzazione dei corsi - Articolazione del percorso formativo (durata e contenuti dei moduli A, B e C) - Valutazione degli apprendimenti (moduli A, B e C e verbali di esame) - Riconoscimento formazione pregressa (ex Accordo Stato Regioni 26/01/2006) rispetto al nuovo modulo B - Aggiornamento - Decorrenza aggiornamento - Mantenimento dell’abilitazione - Attestazioni - Condizioni particolari per la formazione del datore di lavoro rspp - Disposizione transitorie e finali.
A cura di:
  • Stefano Bergagnin

23/01/2018

02/11/2016