FAST FIND : NR628

L. R. Puglia 31/05/1980, n. 56

Tutela ed uso del territorio.
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- L.R. 24/01/1981, n. 11
- L.R. 04/07/1994, n. 24
- L.R. 05/04/1995, n. 16
- L.R. 25/08/2003, n. 19
- L.R. 09/03/2009, n. 3
- L.R. 30/03/2009, n. 9
- L.R. 24/07/2012, n. 22
- L.R. 26/10/2016, n. 28
Scarica il pdf completo
17765 3170318
Titolo I - NORME GENERALI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170319
Articolo 1 - Disciplina della tutela e dell'uso del territorio

La legge sulla tutela ed uso del territorio della Regione Puglia individua e discipli

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170320
Articolo 2 - Soggetti della pianificazione

Sino alla istituzione dell'ente intermedio, i soggetti della pianificazione sono:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170321
Articolo 3 - Strumenti della pianificazione territoriale

Gli strumenti della pianificazione sono:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170322
Titolo II - STRUMENTI URBANISTICI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170323
Capo I - Sezione I - Piano Urbanistico Territoriale(PUT)
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170324
Articolo 4 - Contenuti del PUT.

Il PUT della Regione:

a) recepisce gli

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170325
Articolo 5 - Elaborati del PUT.

Il PUT è costituito dai seguenti elaborati:

1) relazione generale che con

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170326
Articolo 6 - Formazione ed approvazione del PUT.

La Giunta Regionale, su iniziativa dell'Assessore all'Urbanistica, adotta lo schema del PUT e lo trasmette al Consiglio Regionale per la verifica della coerenza dei suoi contenuti agli indirizzi economici e sociali della programmazione nazionale e regionale, nonché ai provvedimenti legislativi ed amministrativi nazionali e regionali in vigore.

Lo schema, adeguato sulla base delle indicazioni del Consiglio Regionale, viene adottato dalla Giunta Regionale quale proposta del PUT che viene depositata in luogo accessibile a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170327
Articolo 7 - Effetti del PUT.

Il PUT costituisce quadro di riferimento per la pianificazione generale e/o di settore del territorio regionale, ad ogni scala.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170328
Articolo 8 - Contenuti, elaborati, formazione e approvazione del PUTT.

Fino all'entrata in vigore del primo PUT la Regione può individuare ed organiz

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170329
Articolo 9 - Contenuti del PUI.

Il piano urbanistico intermedio rappresenta a scala sub - regionale il quadro di spec

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170330
Articolo 10 - Elaborati del PUI.

Il PUI è costituito dai seguenti elaborati:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170331
Articolo 11 - Formazione ed approvazione del PUI.

Fino all'istituzione dell'ente intermedio, alla formazione, adozione ed approvazione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170332
Articolo 12 - Effetti del PUI.

Il PUI ha gli stessi effetti del PUT.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170333
Capo II - PIANIFICAZIONE COMUNALE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170334
Sezione I - Piano regolatore
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170335
Articolo 13 - Piano regolatore intercomunale

Due o più comuni contermini, costituiti in consorzio volontario ai sensi della legge comunale e provinciale, oppure compresi in consorzi obbligatori ai sensi della legislazione vigente, possono adottare il Piano Regolatore Intercomunale, sostituitivo a tutti gli effetti dei Piani R

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170336
Articolo 14 - Piano Regolatore Generale Comunale: contenuti

Il Piano Regolatore Generale Comunale organizza e disciplina l'intero territorio comunale.

Il Piano:

1) prevede le esigenze dei settori produttivi, del settore abitativo e di quello infrastrutturale a scala urbana;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170337
Articolo 15 - Piano Regolatore Generale Comunale: elaborati

Il PRG è costituito dai seguenti elaborati:

1) Relazione generale che contiene:

a) la ricognizione dello stato fisico - giuridico - economico - sociale del territorio comunale;

b) la illustrazione degli obiettivi generali e particolari del PRG e dei c

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170338
Articolo 16 - Piano Regolatore Generale Comunale: formazione ed approvazione

Tutti i Comuni della Regione hanno l'obbligo di formare il Piano Regolatore Generale.

Il Consiglio Comunale delibera preliminarmente gli obiettivi ed i criteri di impostazione del PRG, nonché i modi ed i tempi della sua formazione.

Il PRG è adottato dal Consiglio Comunale, su proposta della giunta municipale.

Il PRG adottato è depositato, entro 15 giorni, presso la segreteria del comune per 30 giorni successivi durante i quali chiunque può prenderne visione e può nei successivi 30 giorni proporre osservazioni a tutela del pubblico interesse e/o coerenti agli obiettivi ed ai criteri di impostazione del PRG.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170339
Articolo 16-bis: (Esame istruttorio p.r.g. di Comune con popolazione non superiore a 15.000 abitanti)

N7

1. L'esame istruttorio del piano regolatore generale di Comune con popolazione non superiore a 15.000

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170340
Articolo 17 - Piano Regolatore Generale Comunale: effetti e misure di salvaguardia

Il PRG costituisce quadro di riferimento vincolante per ogni attività comportante trasformazione urbanistica ed edilizia del territorio comunale.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170341
Capo II - PIANIFICAZIONE COMUNALE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170342
Sezione II - Strumenti esecutivi del Piano Regolatore
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170343
Articolo 18 - Strumenti esecutivi del Piano Regolatore

Al Piano Regolatore viene data esecuzione mediante:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170344
Articolo 19 - Piano Particolareggiato: contenuti

Il piano particolareggiato(PP) precisa ed esegue le prescrizioni e previsioni del piano regolatore.

Il piano particolareggiato:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170345
Articolo 20 - Piano particolareggiato: elaborati

Gli elaborati del piano particolareggiato di esecuzione sono i seguenti:

a) relazione illustrativa con specifici riferimenti alle prescrizioni e previsioni del piano regolatore;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170346
Articolo 21 - Piano particolareggiato: formazione ed approvazione

1. Il piano particolareggiato è adottato con delibera del Consiglio Comunale, previo parere obbligatorio del dirigenti dell'Ufficio Tecnico Comunale corredato della scheda di controllo di cui al successivo art. 35 della presente legge, nonché previo parere obbligatorio delle Commissioni Urbanistica e/o Edilizia Comunale.

2. Entro 15 giorni dalla sua adozione, il piano particolareggiato viene depositato presso la segreteria del Comune per 10 giorni consecutivi, durante i quali chiunque può prenderne visione.

3. Dell'avvenuto deposito è data notizia mediante i quotidiani a maggiore diffusione locale e manifesti affissi nei luoghi pubblici e sull'albo pretorio del Comune.

4. Fino a 20 giorni dopo la scadenza del periodo di deposito, possono essere presentate opposizioni da parte dei proprietari degli immobili compresi nel piano ed osservazioni da parte di chiunque.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170347
Articolo 22 - Piano di recupero: contenuti

Il piano di recupero, concernente singolarmente o complessivamente gli immobili, i complessi edilizi, gli isolati, le aree come individuate nell'ambito delle zone di recupero definite dal PRG, o, in mancanza, da apposita delibera del Consiglio Comunale, sottoposta al

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170348
Articolo 23 - Piano di recupero: elaborati

Gli elaborati del piano di recupero sono i seguenti:

a) relazione ed elaborati grafici contenenti:

1) riferimenti specifici alle prescrizioni e previ

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170349
Articolo 24 - Piano di recupero: formazione ed approvazione

Il Piano di recupero è di iniziativa pubblica o privata.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170350
Articolo 25 - Piano di lottizzazione: contenuti

Al piano di lottizzazione si applica la disciplina di cui all'art. 19 della presente

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170351
Articolo 26 - Piano di lottizzazione: elaborati

Al piano di lottizzazione di applica la disciplina di cui all'art. 20 della presente

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170352
Articolo 27 - Piano di lottizzazione: formazione ed approvazione

Il piano di lottizzazione è adottato, unitamente allo schema di convenzione, con delibera del Consiglio Comunale e su proposta di tutti i proprietari degli immobili interessati, compresi in una o più unità minime di intervento.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170353
Articolo 28 - Piano di lottizzazione: contenuto della convenzione

La convenzione regolante i rapporti tra Comune e proprietari degli immobili compresi nel piano di lottizzazione deve prevedere:

1) la cessione gratuita, entro termini prestabiliti, delle aree necessarie per le opere di urbanizzazione primaria, nonché la cessione gratuita delle aree necessarie per le opere di urbanizzazione secondaria, nella misura stabilita dal DM 2/4/1968 n. 1444, salvo diversa ind

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170354
Articolo 29 - Concessione

La concessione di cui all'art. 1 della legge statale 28.1.1977 n. 10 è data dal Sindaco al proprietario dell'immobile o a chi abbia titolo per richiederla, a norma dell'art. 4 della stessa legge 28.1.1977 n. 10.

2. Per le sole zone tipizzate come “E” Agricole, il rilascio della concessione edilizia è subordinato

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170355
Articolo 30 - Concessione in deroga

Il potere di deroga, previsto da norme degli strumenti urbanistici o di regolamenti e

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170356
Articolo 31 - Trasformazione di immobili sottoposti a vincolo paesaggistico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170357
Articolo 32 - Misure di salvaguardia

Le misure di salvaguardia di cui al precedente art. 17 si applicano agli strumenti es

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170358
Articolo 33 - Autorizzazione

Alla autorizzazione per gli interventi di manutenzione straordinaria si applicano, pe

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170359
Articolo 34 - Licenza di abitabilità o di uso

La licenza di abitabilità o di uso è rilasciata dal Sindaco, previo nul

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170360
Articolo 35 - Scheda di controllo

Le deliberazioni comunali di adozione e di approvazione del piano esecutivo devono essere corredate da una scheda di controllo, compilata secondo un modello stabilito con delibera della Giunta Regionale, dalla quale risultino i contenuti dei pareri eventualmente espressi dagli Enti, Commissioni ed Uffici di cui all'articolo 21 della presente legge e gli elementi per il riscontro della conformità dei piani medesimi alle prescrizioni:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170361
Capo II - PIANIFICAZIONE COMUNALE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170362
Sezione III - Attuazione del piano regolatore
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170363
Articolo 36 - Attuazione del piano regolatore

Il Piano Regolatore Generale si attua mediante il programma pluriennale definito dalla legge statale 28.1.1977 n. 10 e disciplinato dalla legge regionale 12.2.1979 n. 6 e successive modifiche ed integrazioni.

Per i comuni non obbligati alla redazione del PPA le fasi di esecuzione previste negli strumenti urbanistici sono inderogabili.

Alla legge regionale di cui al primo comma sono apportate le seguenti modifiche:

Il Piano Regolatore Generale si attua mediante il programma pluriennale definito dalla legge statale 28.1.1977 n. 10 e disciplinato dalla legge regionale 12.2.1979 n. 6 e successive modifiche ed integrazioni.

Per i comuni non obbligati alla redazione del PPA le fasi di esecuzione previste negli strumenti urbanistici sono inderogabili.

Alla legge regionale di cui al primo comma sono apportate le seguenti modifiche:

L'art. 1 è sostituito dal seguente:

"La Regione Puglia con le presenti disposizioni dà attuazione a quanto stabilito da

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170364
Articolo 37 - Attuazione degli strumenti esecutivi del piano regolatore e pubblica utilità

I piani particolareggiati vanno attuati in un tempo non maggiore di 10 anni e la loro approvazione equivale a dichiarazione di pubblica utilità delle opere in essi previste.

I piani esecutivi di cui alla legge 18.4.1962 n. 167 e successive modifiche (piani di zona) ed all'art. 27 della legge 22.10.1971 n. 865 (pian

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170365
Articolo 38 - Onerosità della concessione

La concessione comporta la corresponsione di un contributo commisurato alla incidenza

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170366
Articolo 39 - Convenzione tipo

Ai fini della concessione relativa agli interventi di edilizia abitativa di cui agli

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170367
Titolo III - VIGILANZA E SANZIONI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170368
Capo I - Poteri del Sindaco
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170369
Articolo 40 - Vigilanza sulle attività edilizie e sulle modificazioni di destinazione

Il Sindaco esercita la vigilanza sulle attività edilizie e sulle modifiche di destinazione degli immobili, che s

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170370
Articolo 41 - Procedure repressive di attività irregolari

Qualora sia constatata l'inosservanza di leggi, di regolamenti, di prescrizioni di strumenti urbanistici e dei loro programmi di attuazione, nonché delle concessioni, il Sindaco deve ordinare l'immediata sospensione di ogni attività, con riserva dei provvedimenti definitivi che deve emanare entro 30 giorni dalla notifica della ordinanza.

L'ordinanza di sospensione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170371
Capo II - Sanzioni amministrative
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170372
Articolo 42 - Sanzioni amministrative per irregolare pagamento del contributo di concessione

Il mancato versamento del contributo di concessione, di cui all'art. 38, nei termini stabiliti dai provvedimenti comunali, co

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170373
Articolo 43 - Sanzioni amministrative per opere eseguite in parziale difformità della concessione o autorizzazione

Il Sindaco ordina la demolizione, a spese del titolare della concessione o autorizzazione, delle opere realizzate in parziale difformità dalla concessione o autorizzazione, fissandone il termine.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170374
Articolo 44 - Sanzioni amministrative per opere eseguite in totale difformità o in assenza della concessione

Il Sindaco dispone con ordinanza motivata la demolizione, a cura e spese del proprietario, delle opere eseguite in totale difformità o in assenza della concessione, fissandone il termin

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170375
Articolo 45 - Annullamento di concessione o di autorizzazione

In caso di annullamento della concessione, qualora non sia possibile la rimozione dei vizi delle procedure amministrative o la riduzione in pristino, il Sindaco

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170376
Articolo 46 - Sanzioni amministrative per opere eseguite su suoli di proprietà dello Stato o di Enti territoriali, in totale difformità o in assenza di concessione o autorizzazione

Le opere eseguite da terzi, in totale difformità dalla concessione o in assenza di essa, su suoli di proprietà dello St

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170377
Articolo 47 - Altre sanzioni amministrative

Salvo quant'altro disposto da leggi statali e regionali, le violazioni delle prescrizioni e dei divieti della presente legge comportano le seguenti sanzioni amministrative:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170378
Articolo 48 - Disposizioni generali sulle sanzioni amministrative

Le sanzioni amministrative non sono comminabili in caso di gratuita acquisizione dell'immobile al patrimonio indisponibile

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170379
Capo III - Poteri sostituitivi
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170380
Articolo 49 - Sostituzione nella vigilanza del Sindaco

In caso di inattività del Sindaco nelle ipotesi previste dagli articoli 40, 41

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170381
Articolo 50 - Annullamento provvedimenti illegittimi

La Giunta Regionale, su proposta dell'Assessore all'Urbanistica, provvede, entro 30 giorni dalla conoscenza, ad assegnare un termine di ulteriori 30 giorni al Sindaco o al Consiglio Comunale per

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170382
Titolo IV - STANDARDS URBANISTICI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170383
Articolo 51 - Limitazioni delle previsioni insediative fino all'entrata in vigore dei piani territoriali

Salvo quant'altro disposto da leggi statali e regionali, sino all'entrata in vigore dei piani territoriali:

a) le previsioni insediative per la pianificazione al livello comunale vanno rapportate ad un periodo di 15 anni;

b) il calcolo dei fabbisogni pregressi ed emergenti nei settori residenziale, produttivo (agricolo, industriale, artigianale, direzionale, commerciale, turistico) ed infrastrutturale, va eseguito secondo i criteri di cui all'ultimo comma del presente articolo, nonché secondo quanto stabilito dalle vigenti leggi statali e, in particolare, utilizzando i parametri e le disposizioni del DM 2.4.1968 n. 1444;

c) per gli insediamenti industriali, artigianali, commerciali e direzionali va osservato quanto segue:

1) per le zone industriali la localizzazione di piano deve essere verificata in relazione: alla presenza (o alla economica esecuzione) delle infrastrutture; alla interferenza con preesistenti attività produttive primarie; alle caratteristiche ambientali e paesaggistiche; al loro dimensionamento proporzionato in relazione alla entità complessiva della popolazione del Comune, alle attività della popolazione suddetta, alla ripartizione degli addetti residenti nel Comune e dei posti di lavoro ivi localizzati secondo i diversi settori produttivi.

2) per le destinazioni artigianali, esterne alle zone omogenee A, B e C, la localizzazione di piano deve essere verificata in relazione alle compatibilità delle attività previste con le zone residenziali, alla presenza (o alla economica esecuzione) delle infrastrutture; esse inoltre vanno proporzionate in relazione alle esigenze pregresse ed emergenti del settore nel solo ambito comunale. In tali zone il piano può prevedere, in funzione delle attività consentite, la presenza di resi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170384
Titolo V - COMITATO URBANISTICO REGIONALE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170385
Articolo 52 - Comitato Urbanistico Regionale

N7

Il Comitato Urbanistico Regionale di cui alla legge regionale 17.1.1980 n. 8 ha funzione di consulenza tecnico - amministrativa nella materia "urbanistica" anche per gli enti sub - regionali e locali.

Alla predetta legge sono apportate le seguenti modifiche:

Il C

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170386
Titolo VI - NORME FINALI E TRANSITORIE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170387
Articolo 53

N7

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170388
Articolo 54

Il piano paesistico di cui all'art. 5 della legge n. 1497 del 29.6.1939 ed il piano r

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170389
Articolo 55

Tutti i Comuni della Regione sono obbligati a dotarsi di un Piano Regolatore conforme alle prescrizioni della presente legge, entro due anni dall'entrata in vigore della stessa.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
17765 3170390
Articolo 56

Sono abrogate tutte le disposizioni contrarie o incompatibili con quelle della presente legge.


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Strade
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Pianificazione del territorio
  • Urbanistica
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Norme tecniche

L’installazione di impianti pubblicitari stradali

Pianificazione delle attività, dimensioni, caratteristiche, ubicazione e distanze da rispettare dentro e fuori dai centri abitati, autorizzazioni (enti competenti, documentazione da produrre, tempistica per il rilascio o il diniego, durata, rinnovo e decadenza, sanzioni, obblighi del titolare, rapporto con le autorizzazioni edilizie), sanzioni.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Patrimonio immobiliare pubblico
  • Pianificazione del territorio
  • Enti locali
  • Urbanistica
  • Pubblica Amministrazione

Sostegno e valorizzazione di piccoli comuni e comunità montane

Pubblicata nella G.U. 02/11/2017, n. 256 la legge che adotta misure per la valorizzazione e lo sviluppo dei piccoli comuni e loro centri storici. Sintesi delle tematiche più importanti: recupero e riqualificazione dei centri storici; promozione di alberghi diffusi; misure per il contrasto all'abbandono di immobili; acquisizione di case cantoniere e realizzazione di circuiti e itinerari turistico-culturali; pianificazione paesaggistica; sviluppo della rete in banda ultra larga e programmi di e-government.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica

Procedure per la costruzione e l’ammodernamento di impianti sportivi

In questo articolo è illustrata la procedura delineata dall’art. 1, commi 304 e 305, della L. 147/2013 per la realizzazione e l’ammodernamento degli impianti sportivi, dopo le ulteriori semplificazioni introdotte dall’art. 62 del D.L. 50/2017 (convertito in legge dalla L. 96/2017).
A cura di:
  • Alfonso Mancini

La realizzazione delle opere di urbanizzazione nel D. Leg.vo 50/2016

Questo articolo riepiloga le procedure per la realizzazione delle opere di urbanizzazione a scomputo della quota del contributo di costruzione afferente agli oneri di urbanizzazione, nonché realizzate nell’ambito di convenzioni di lottizzazione o urbanistiche. Sono messe in luce le procedure previste dal Codice dei contratti pubblici di cui al D. Leg.vo 50/2016 in confronto con il “vecchio” D. Leg.vo 163/2006, con interpretazioni delle disposizioni dubbie e chiarimenti sulla determinazione del valore delle opere al fine di verificare il superamento della soglia comunitaria. Sono anche fornite chiare indicazioni sull’applicazione dell’art. 20 del D. Leg.vo 50/2016 concernente la realizzazione di opere a cura e spese del privato, anche alla luce del Parere di precontenzioso ANAC 763/2016. Il contributo è aggiornato al D. Leg.vo 19/04/2017, n. 56 (c.d. “correttivo”).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Urbanistica
  • Pianificazione del territorio
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Edilizia e immobili

Edilizia in convenzione: come calcolare la proporzionalità dei reciproci vantaggi tra privati e amministrazione

TAR Lombardia, Brescia, 741/2017. Il permesso di costruire convenzionato consente all’amministrazione di ottenere vantaggi senza ricorrere alla procedura espropriativa, tuttavia deve essere utilizzato nel rispetto del principio di proporzionalità, essendo evidente il rischio che la proprietà privata venga sottoposta a un trattamento deteriore rispetto a quello assicurato dalle ordinarie procedure espropriative. I principi concreti enucleati dal Tribunale.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica