FAST FIND: NW3820

Mantenimento degli incentivi in Conto energia in caso di modifiche agli impianti: Documento Tecnico GSE

A cura di:
Redazione Legislazione Tecnica

BR 26-27 prodotti non contenitori

Dal GSE il Documento Tecnico di Riferimento (DTR) per il mantenimento degli incentivi in Conto energia, che illustra le modalità che gli Operatori devono seguire per realizzare eventuali modifiche agli impianti fotovoltaici durante il periodo di incentivazione, salvaguardando gli incentivi pur nel rispetto del contingente massimo incentivato previsto dalla normativa. AGGIORNAMENTO LUGLIO 2015: il GSE accantona momentaneamente il documento.

Il GSE (Gestore dei Servizi Energetici) ha pubblicato in data 01/05/2015 il Documento Tecnico di Riferimento (DTR) per il mantenimento degli incentivi in Conto energia (consultabile in allegato). In particolare il documento:

  • definisce le regole per garantire la corretta gestione in efficienza degli impianti incentivati, nel rispetto della normativa vigente;
  • illustra le modalità che gli Operatori sono tenuti a seguire per salvaguardare il diritto agli incentivi;
  • definisce un valore limite degli incentivi attribuibili a ciascun impianto che durante il periodo di incentivazione sia interessato da modifiche che comportino un incremento di producibilità, al fine di non superare il contingente di 6,7 miliardi di Euro/anno raggiunto il 06/07/2013, ferma restando la valorizzazione di tutta l’energia elettrica immessa in rete a condizioni di mercato;
  • descrive modalità e tempistiche di comunicazione al GSE delle modifiche apportate agli impianti incentivati, con riferimento anche agli interventi già conclusi prima della pubblicazione del DTR, nonché a quelli in corso di realizzazione.
    Con particolare riferimento alla comunicazione degli interventi, dettagli e tempistiche sono riportati nel punto 2.1 del documento. Il GSE ha inoltre informato (comunicato del 28/05/2015) che è prorogato al 30/09/2015 il termine entro il quale i soggetti responsabili di impianti fotovoltaici incentivati in Conto Energia sono tenuti a comunicare al GSE gli interventi di modifica realizzati prima del 01/05/2015, data di pubblicazione del Documento in oggetto. Nei soli casi in cui tali interventi non abbiano comportato in alcun modo l’alterazione dei criteri e dei requisiti sulla base dei quali l’impianto è stato ammesso agli incentivi, sarà sufficiente la semplice indicazione di tutte le modifiche apportate. Resta comunque salva la facoltà del GSE di richiedere eventuale documentazione di supporto, laddove l’intervento presenti specifici aspetti da approfondire con valutazione tecnico-amministrativa.

Il DTR si applica agli impianti fotovoltaici ammessi alle tariffe incentivanti del Conto Energia, ai sensi dei Decreti ministeriali:

  • 28/07/2005 e 06/02/2006 (“primo Conto Energia”);
  • 19/02/2007 (“secondo Conto Energia”);
  • 06/08/2010 (“terzo Conto Energia”);
  • 05/05/2011 (“quarto Conto Energia”);
  • 05/07/2012 (“quinto Conto Energia”).

Il documento muove dal presupposto che durante il periodo di incentivazione può presentarsi l’esigenza di apportare modifiche agli impianti fotovoltaici (ad es. spostamento, modifiche al punto di connessione, variazione della modalità installativa, sostituzione componenti, ecc.), in relazione ai quali illustra le modalità che gli Operatori sono tenuti a seguire per realizzare gli interventi stessi. Il tutto senza introdurre prescrizioni che possano compromettere il diritto già acquisito al momento dell’ammissione agli incentivi ma garantendone la salvaguardia, a fronte del contingente massimo (6,7 mld Euro/anno) previsto dalla normativa.
Segnatamente, per gli interventi sugli impianti incentivati in Conto Energia che comportano incrementi della producibilità oltre i limiti della soglia massima (come descritta nell’Appendice A del DTR medesimo), si provvederà alla valorizzazione:

  • di tutta l’energia elettrica immessa in rete, nella disponibilità del produttore, attraverso il Ritiro Dedicato, lo Scambio Sul Posto o la vendita al mercato libero;
  • dell’energia elettrica eccedente la soglia, nei casi di incentivazione tramite tariffa onnicomprensiva, alle condizioni previste dalla Deliberazione 343/2012/R/efr per l’energia elettrica non incentivata.

AGGIORNAMENTO LUGLIO 2015: il GSE ha comunicato che, in attesa che il confronto sul DTR si concluda e in considerazione del fatto che la materia potrebbe trovare specifica regolamentazione nell’ambito del nuovo decreto FER, il GSE ritiene opportuno sospendere l’efficacia del DTR. Pertanto gli operatori, relativamente a interventi su impianti incentivati e alle attinenti comunicazioni e obblighi, sono tenuti al rispetto di quanto stabilito nei Decreti di riferimento e nella disciplina attuativa.

 

  • Attuazione dell'art. 25 del decreto legislativo 3 marzo 2011, n. 28, recante incentivazione della produzione di energia elettrica da impianti solari fotovoltaici (c.d. Quinto Conto Energia).
  • Incentivazione della produzione di energia elettrica da impianti solari fotovoltaici.
  • Incentivazione della produzione di energia elettrica mediante conversione fotovoltaica della fonte solare.
  • Criteri per l’incentivazione della produzione di energia elettrica mediante conversione fotovoltaica della fonte solare.
  • Criteri e modalità per incentivare la produzione di energia elettrica mediante conversione fotovoltaica della fonte solare, in attuazione dell’articolo 7 del decreto legislativo 29 dicembre 2003, n. 387.
  • Criteri per l’incentivazione della produzione di energia elettrica mediante conversione fotovoltaica della fonte solare.
Condividi

Commenta

Per commentare è necessario eseguire il log in .
Se non sei ancora registrato, clicca qui

Risorse