24 ott 2018

FAST FIND : SC650

Ultimo aggiornamento
08/04/2015

Adeguamento antincendio strutture sanitarie che erogano prestazioni specialistiche in regime ambulatoriale con superficie compresa tra 501 e 1.000 mq esistenti al 26/12/2002

Presentazione della Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) ai sensi dell’art. 4 del D.P.R. 151/2011, attestante il rispetto dei seguenti requisiti del nuovo Capo II del Titolo IV del D.M. 18/09/2002 come introdotto dal D.M. 19/03/2015:

  • punto 23.1;
  • punto 24.2, comma 1, lettere f), g), h);
  • punto 24.3;
  • punto 26.1.1;
  • punto 26.1.2;
  • punto 26.1.4;
  • punto 26.2.1, comma 1;
  • punto 26.2.2;
  • punto 26.3;
  • punto 26.4 esclusi i commi 1 e 7;
  • punto 28.

(art. 3, comma 1, lettera b), del D.M. 19/03/2015)

Fa eccezione il caso in cui sia già stata presentata - alla data del 24/04/2015 di entrata in vigore del D.M. 19/03/2015 - la Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) ai sensi dell’art. 4 del D.P.R. 151/2011.

 

Dalla redazione

  • Ospedali e strutture sanitarie
  • Prevenzione Incendi

L’adeguamento ai requisiti antincendio delle strutture sanitarie pubbliche e private (D.M. 18/09/2002 e D.M. 19/03/2015)

Questo articolo, a valle dell’uscita del D.M. 19/03/2015 che ha definito l’aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi per la progettazione, la costruzione e l’adeguamento delle strutture sanitarie pubbliche e private - in attuazione di quanto disposto dall’art. 6 del D.L. 158/2012 - riporta il nuovo assetto delle norme in questione e 4 tabelle riepilogative complete, per ciascuna tipologia di struttura sanitaria, con il calendario degli adempimenti e le scadenze.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Ospedali e strutture sanitarie
  • Prevenzione Incendi

Sicurezza antincendio nelle strutture sanitarie - Indirizzi applicativi D.M. 19/03/2015

La Circolare 28/10/2015, n. 12580, reca indirizzi applicativi in merito al D.M. 19/03/2015. I chiarimenti riguardano: l’adozione del sistema di gestione della sicurezza antincendio finalizzato all’adeguamento; il numero di addetti antincendio e la formazione; la progettazione degli impianti per la distribuzione dei gas medicali. Rinvio ad approfondimenti ed alle tabelle con lo scadenzario completo degli obblighi di adeguamento delle strutture esistenti punto per punto.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Prevenzione Incendi
  • Provvedimenti di proroga termini
  • Finanza pubblica
  • Alberghi e strutture ricettive

Antincendio strutture ricettive, classificazione, normativa, adeguamento

Classificazione strutture ricettive a fini di prevenzione incendi; Norme di base per le varie tipologie di strutture; Misure alternative per le strutture tra 26 e 50 posti letto; Regola tecnica verticale (RTV); Termini di adeguamento strutture esistenti all’11/05/1994; Eventuali altre attività presenti nella struttura ricettiva; Piano straordinario biennale di adeguamento di adeguamento; Riepilogo termini, casistiche e adempimenti per l’adeguamento.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Prevenzione Incendi
  • Sicurezza
  • Locali di pubblico spettacolo

Le norme di sicurezza e antincendio per le attività di spettacolo viaggiante

L'articolo riporta un riepilogo in forma sintetica della normativa vigente in tema di sicurezza e prevenzione incendi per le attività di spettacolo viaggiante, alla luce delle disposizioni contenute nel D.M. 13/12/2012: campo di applicazione; normativa di riferimento; adempimenti per le nuove attività; adempimenti per le attività esistenti; montaggio, smontaggio e verifiche periodiche. In allegato all'articolo, l'elenco aggiornato delle attività spettacolari, attrazioni e trattenimenti di cui all'art. 4 della L. 337/1968, come da ultimo aggiornato dal D.M. 01/06/2018.
A cura di:
  • Alfonso Mancini

25/07/2013

08/05/2018

28/04/2018