FAST FIND : AR1039

Ultimo aggiornamento
04/02/2019

Campi elettromagnetici: limiti di emissione e linee guida per la misurazione

PREMESSA E PERIMETRO NORMATIVO (Campi elettromagnetici ad alta frequenza; Campi elettromagnetici a bassa frequenza) - CAMPI ELETTROMAGNETICI AD ALTA FREQUENZA (Valori di attenzione, limiti di esposizione e obiettivi di qualità; Trasmissione dei dati e fattori di riduzione; Fattori di assorbimento da parte degli edifici; Definizione di pertinenze esterne con dimensioni abitabili) - CAMPI ELETTROMAGNETICI A BASSA FREQUENZA (Limiti di esposizione e valori di attenzione; Obiettivi di qualità nella progettazione di nuovi elettrodotti; Fasce di rispetto per gli elettrodotti; Tecniche di misurazione e di valutazione; Comunicazioni degli esercenti agli organi di controllo) - SANZIONI - CATASTI DELLE SORGENTI DEI CAMPI ELETTRICI, MAGNETICI ED ELETTROMAGNETICI - PROTEZIONE DEI LAVORATORI DAI RISCHI DI ESPOSIZIONE A CAMPI ELETTROMAGNETICI.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
1467001 5488487
PREMESSA E PERIMETRO NORMATIVO
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1467001 5488488
Campi elettromagnetici ad alta frequenza (100 kHz - 300 GHz)

Il D.P.C.M. 08/07/2003 R pubblicato sulla G.U. 28/08/2003, n. 199 N1 - in attuazione della L. 22/02/2001, n. 36 (Legge quadro sulla protezione dalle esposizioni a campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici, “CEM”) - fissa:

- i limiti di esposizione, per la prevenzione degli effetti a breve termine sulla popolazione dovuti alla esposizione ai campi elettromagnetici generati da sorgenti fisse;

- i valori di attenzione per la prevenzione, invece, dei possibili effetti a lungo termine sulla popolazione dovuti all’esposizione ai campi medesimi;

- gli obiettivi di qualit&a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1467001 5488489
Campi elettromagnetici a bassa frequenza (50 Hz)

Il D.P.C.M. 08/07/2003 R pubblicato sulla G.U. 29/08/2003, n. 200 - anch’esso in attuazione della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1467001 5488490
CAMPI ELETTROMAGNETICI AD ALTA FREQUENZA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1467001 5488491
Valori di attenzione, limiti di esposizione e obiettivi di qualità
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1467001 5488492
Valori limite di esposizione, valori di attenzione e obiettivi di qualità contenuti nel D.P.C.M. 08/07/2003

Il comma 1 dell’art. 3 del D.P.C.M. 08/07/2003 R prevede che, nel caso di esposizione a impianti che generano CEM con frequenza compresa tra 100 kHz e 300 GHz, non devono essere superati i limiti di esposizione N2 di cui a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1467001 5488493
Esclusioni

I citati limiti di esposizione, valori di attenzione ed obiettivi di qualità non si applicano ai lavoratori esposti

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1467001 5488494
Ulteriori specifiche sui valori e modalità di misurazione

L’art. 14 del D.L. 179/2012, comma 8 (conv. L. 221/2012), ha come detto introdotto, alle lettere a), b), c) e d), una serie di disposizioni integrative e di ulteriore specifica della normativa dettata dal D.P.C.M. 08/07/2003 R. In particolare, viene disposto che:

- i valori di attenzione indicati nella Tabella 2 dell’Allegato B al D.P.C.M. 08/07/2003 R si assumono a titolo di misura di cautela per la protezione da possibili effetti anche a lungo termine eventualmente connessi con le esposizioni ai campi generati alle suddette frequenze nei seguenti casi:

- all’interno di edifici utilizzati come ambienti abitativi o lavorativi con permanenze continuative non inferiori a 4 ore giornaliere;

- nelle relative pertinenze esterne con dimensioni abitabili N5, quali balconi, terrazzi e cortili (esclusi i tetti ed i lastrici solari di copertura) N6, degli edifici di cui sopra.

Tali valori devono essere rilevati ad un’altezza di m. 1,50 sul piano di calpestio, con una media dei valori nell’arco delle 24 ore

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1467001 5488495
Tecniche di misurazione, di rilevamento e previsionali

La lettera d) dell’art. 14 del D.L. 179/2012, comma 8, dispone:

A) quanto alle tecniche di misurazione e di rilevamento dei livelli di esposizione:

- sono da adottare quelle indicate nella norma CEI 211-7 (Guida per la misura e la valutazione dei campi elettromagnetici nell’intervallo di frequenza 10 KHz-300 GHz, con riferimento all’esposizione umana), o nelle specifiche norme emanate successivamente dal Comitato elettrotecni

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1467001 5488496
Trasmissione dei dati e fattori di riduzione

Sono state emanate con D. Min. Ambi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1467001 5488497
Fornitura dei dati da parte degli operatori

Gli operatori dovranno fornire i dati attraverso un database consultabile online, che consenta un accesso riservato agli operatori dell’ISPRA e delle ARPA/APPA, i quali dovranno altresì essere messi in condizione di esportare i dati in alcuni formati elettronici di uso comune.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1467001 5488498
Fattori di riduzione in funzione della variabilità delle emissioni nelle 24 ore
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1467001 5488499
Calcolo dei fattori di riduzione

I fattori di riduzione della potenza da applicare nelle stime previsionali (α24h) sono calcolati come il valo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1467001 5488500
Utilizzo dei fattori di riduzione

Il valore del fattore di riduzione (α24h) permette di definire il valore medio del campo elettrico nelle 24 ore (E24h), e rappresenta l’indicatore finale da utili

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1467001 5488501
Comunicazione dei fattori di riduzione
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1467001 5488502
Ulteriori disposizioni

Le Linee guida disciplinano inoltre le modalità:

- per l’aggiornamento

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1467001 5488503
Fattori di assorbimento da parte degli edifici
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1467001 5488504
Valori di assorbimento dei CEM da parte delle strutture

Per tenere conto delle differenti proprietà schermanti offerte dai materiali in funzione della frequenza, sulla base anche della letteratura disponibile, il D. Min. Ambiente e Tutela Terr. e Mare 05/10/2016 R adotta i seguenti due diversi fattori di riduzione.


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1467001 5488505
Precisazioni ed applicazione dei corretti valori

Il decreto precisa che si intende per “parete con finestre” qualunque porzione di parete o copertura di un edificio (in corrispondenza di un piano di un edificio) dotata di aperture. Si veda di seguito la figura esplicativa del caso di parete senza finestre (SF) e con finestra (ConF).


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1467001 5488506
Possibili deroghe nel caso di pareti finestrate

Per il caso di pareti con finestre è prevista la possibilità di adottare un fattore di attenuazione diverso

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1467001 5488507
Definizione di pertinenze esterne con dimensioni abitabili

Con il D. Min. Ambiente e Tutela Terr. e Mare 07/12/2016 R, pubblicato sulla G.U. 24/01/2017, n. 19, sono state adottate le linee guida

Recanti la definizione delle “pertinenze esterne con dimensioni abitabili”.

Attesa l’impossibilità di definire univocamente le “pertinenze esterne di dimensioni abitabili”, dal momento che nella giurisprudenza non ne esiste una nozione chiara ed invariabile, il decreto formula una proposta valida unicamente ai fini dell’individuazione degli elementi pertinenziali che rientrano nel campo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1467001 5488508
CAMPI ELETTROMAGNETICI A BASSA FREQUENZA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1467001 5488509
Limiti di esposizione e valori di attenzione

Nel caso di esposizione a campi elettrici e magnetici alla frequenza di 50 Hz generati da elettrodotti:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1467001 5488510
Obiettivi di qualità nella progettazione di nuovi elettrodotti

Nella progettazione di nuovi elettrodotti è fissato l’obiettivo di qualità N4 di 3 μT pe

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1467001 5488511
Fasce di rispetto per gli elettrodotti

Per la determinazione delle fasce di rispetto per gli elettrodotti si dovrà fare riferimento alla metodologia di ca

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1467001 5488512
Tecniche di misurazione e di valutazione

Le tecniche di misurazione da adottare sono quelle indicate dalla norma CEI 211-6 data pubblicazione 2001-01, classificazione 211-6 prima edizione, “Guida per la misura e per la valutazione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1467001 5488513
Comunicazioni degli esercenti agli organi di controllo

Per gli elettrodotti con tensione di esercizio non inferiore a 132 kV, gli esercenti devono fornire agli organi di control

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1467001 5488514
SANZIONI

I commi 9 e 10 dell’art. 14 del D.L. 179/2012 hanno previsto di demandare alle regioni territorialmente competenti l’irrogazione delle sanzioni amministrative - individuate dall’art. 15 della L. 36/2001 - relative:

- al superamento dei limiti di

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1467001 5488515
CATASTI DELLE SORGENTI DEI CAMPI ELETTRICI, MAGNETICI ED ELETTROMAGNETICI

La relazione illustrativa al D. Min. Ambiente e Tutela Terr. e Mare 02/12/2014 R sottolinea che l

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1467001 5488516
Protezione dei lavoratori dai rischi di esposizione a campi elettromagnetici


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Uffici e luoghi di lavoro
  • Sicurezza
  • Agenti fisici

Protezione dei lavoratori dai rischi di esposizione a campi elettromagnetici

PREMESSA E NORMATIVA DI RIFERIMENTO - AMBITO DI APPLICAZIONE - MISURE DI PREVENZIONE GENERALI (Dimostrazione del rispetto dei valori limite; Superamento dei valori limite) - VALORI LIMITE (Grandezze; Effetti non termici; Effetti termici; Deroghe ai valori limite; Deroghe ministeriali) - VALUTAZIONE DEI RISCHI E VERIFICA DEL SUPERAMENTO DEI VALORI LIMITE (Precisazione delle misure adottate; Luoghi accessibili al pubblico già oggetto di valutazione; Accesso al documento elaborato da datori di lavoro privati; Accesso al documento elaborato da datori di lavoro pubblici; Aggiornamento della valutazione dei rischi) - INFORMAZIONE E FORMAZIONE DEI LAVORATORI - MISURE SPECIFICHE ALLA LUCE DEGLI ESITI DELLA VALUTAZIONE DEI RISCHI (Superamento dei VA; Superamento dei VLE; Misure specifiche in caso di superamento di VLE relativi agli effetti sanitari; Personalizzazione delle misure di sicurezza; Segnaletica) - SORVEGLIANZA SANITARIA (Lavoratori che segnalano effetti indesiderati; Superamento dei VLE) - SANZIONI (Sanzioni a carico del datore di lavoro; Sanzioni a carico del datore di lavoro e/o del dirigente; Sanzioni a carico del medico competente) - RAPPORTO CON LA DISCIPLINA SUGLI AGENTI FISICI.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Studio Groenlandia
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Inquinamento elettrico ed elettromagnetico

I catasti delle sorgenti dei campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici

L'istituzione del Catasto Nazionale delle sorgenti dei campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici con il D. Min. Ambiente e Tutela Terr. e Mare 13/02/2014. Analisi schematica e breve esplicazione sulle origini, le finalità, le funzionalità e gli obiettivi del nuovo strumento. Le norme regionali quadro in materia e le disposizioni istitutive dei Catasti a livello locale.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Titoli abilitativi
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Edilizia e immobili
  • Energia e risparmio energetico
  • Infrastrutture e opere pubbliche

Infrastrutturazione digitale degli edifici e marchio “Edificio predisposto alla banda larga”

CONTESTO NORMATIVO - L’ETICHETTA “EDIFICIO PREDISPOSTO ALLA BANDA LARGA” - RIFERIMENTI TECNICI PER PROGETTISTI E INSTALLATORI - INFRASTRUTTURA FISICA E COLLEGAMENTO A “EDIFICI PREDISPOSTI” (Utilizzo condiviso delle infrastrutture fisiche; Coordinamento delle opere sulle infrastrutture fisiche; Semplificazioni procedurali per le richieste di utilizzazione di suolo pubblico; Infrastrutturazione fisica interna all'edificio ed accesso).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Rifiuti
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Disciplina delle terre e rocce da scavo: sintesi operativa dopo il D.P.R. 120/2017

DEFINIZIONE E CAMPO DI APPLICAZIONE DELLA NORMATIVA Definizione di “terre e rocce da scavo”; Categorie di terre e rocce da scavo; Materiali provenienti da demolizioni; Immersione in mare di materiale derivante da attività di escavo e attività di posa in mare di cavi e condotte - SUOLO ESCAVATO ALLO STATO NATURALE UTILIZZATO IN SITU Riutilizzo in situ del suolo escavato naturale; Suolo naturale nel quale siano presenti “materiali di riporto”; Piano preliminare di utilizzo in sito delle terre e rocce da scavo per opere sottoposte a VIA - CONDIZIONI PER QUALIFICARE LE TERRE E ROCCE DA SCAVO COME “SOTTOPRODOTTI” Condizioni comuni a tutti i cantieri; Terre e rocce da scavo nelle quali siano presenti “materiali di riporto”; Onere di attestazione del corretto avvenuto utilizzo; Cantieri con oltre 6.000 mc di scavo per opere soggette a VIA o AIA; Cantieri con meno di 6.000 mc di scavo per opere non soggette a VIA o AIA; Cantieri con oltre 6.000 mc di scavo per opere non soggette a VIA o AIA; Trasporto delle terre e rocce qualificate sottoprodotti - TERRE E ROCCE DA SCAVO QUALIFICABILI COME “RIFIUTI”; Condizioni al cui verificarsi le terre e rocce da scavo sono qualificate “rifiuti”; Deposito temporaneo delle terre e rocce da scavo qualificate rifiuti - TERRE E ROCCE DA SCAVO IN SITI CONTAMINATI Attività di scavo in siti oggetto di bonifica; Piano dettagliato e campionamento del suolo; Piano operativo; Utilizzo delle terre e rocce scavate nel sito; Presenza di “materiali di riporto” - ATTUAZIONE E LINEE GUIDA.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Acque
  • Demanio
  • Demanio idrico
  • Pubblica Amministrazione

Concessioni demaniali marittime, canoni aggiornati, proroghe e scadenze

QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO SUI CANONI CONCESSORI (Canone minimo e finalità diverse da turistico ricreative, pesca, cantieristica e diporto; Pesca, acquacoltura, cantieristica navale e attività su mezzi di trasporto aeronavali; Imprese di costruzione e di riparazione navale iscritte agli albi speciali; Nautica da diporto; Finalità turistico-ricreative e nautica da diporto; Tabella riepilogativa dei riferimenti normativi) - TABELLE CON LA MISURA AGGIORNATA DEI CANONI (Ultimo aggiornamento annuale valido per il 2019; Tabelle aggiornate 2019 e dati storici; Sospensione dei canoni per le imprese balneari danneggiate dal maltempo a ottobre 2018) - PROROGHE E SCADENZE DELLE CONCESSIONI (Proroga di 15 anni contenuta nella Legge di bilancio 2019; Normativa e giurisprudenza UE, affidamento dei titolari delle autorizzazioni; Sospensione procedimenti pendenti al 15/11/2015 relativi alle aree pertinenziali) - REVISIONE DELLA DISCIPLINA E DELLE ZONE DEMANIALI (Tentativi di revisione antecedenti al 2019; Nuovi criteri di revisione introdotti dalla Legge di bilancio 2019).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Demanio idrico
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Acque
  • Demanio
  • Pubblica Amministrazione

Scadenza concessioni demaniali per finalità turistico-ricreative e varie

  • Professioni
  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Inquinamento acustico

Iscrizione all'Elenco dei tecnici competenti in acustica

  • Inquinamento atmosferico
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Autorizzazione impianti di combustione medi con potenza superiore a 5MW

  • Inquinamento atmosferico
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Limiti di emissione impianti di combustione medi con potenza superiore a 5MW