FAST FIND : NN13194

Com. ANAC 17/09/2014

Applicazione dell'art .37 del Decreto legge 24 giugno 2014 n. 90 come convertito dalla Legge n. 114/2014 – Modalità di trasmissione e comunicazione all'ANAC delle varianti in corso d'opera.
Scarica il pdf completo
1347411 1376247
[Premessa]



IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1347411 1376248
Documentazione da inviare ai sensi del comma 1 dell’art. 37 Legge n. 114/2014.

Le Stazioni appaltanti devono provvedere alla trasmissione integrale della perizia di variante, del progetto esecutivo e degli altri atti richiesti dal primo comma dell’art. 37 legge n. 114/2014 R(atto di validazione e relazione del Responsabile del procedimento).

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1347411 1376249
Coordinamento con previgenti obblighi di Comuncazione all’Osservatorio.

In considerazione del rinvio operato in premessa dall’art. 37 legge n. 114/2014 all’art. 7, comma 8 del d.lgs. n. 163/2006 (Codice dei contratti pubblici) e del disposto del secondo comma dell’art. 37, si precisa che:

a) Per le varianti aventi le caratteristiche di cui al comma 1 dell’art. 37 legge n. 114/2014 (di importo superiore al 10% del valore del contratto, relative ad appalti di importo superiore alla soglia comunitaria) i dati sintetici devono continuare ad essere comunicati all’Osservatorio dei Contratti Pubblici, alla stregu

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1347411 1376250
Ambito di applicazione dell’obbligo di trasmissione ai sensi dell’art. 37, comma 1 legge n. 114/2014.

Al fine di una maggiore completezza ed efficacia dell’attività di vigilanza, in applicazione dell’art. 6 comma 9 del Codice dei contratti pubblici, le stazioni appaltanti sono comunque tenute a trasmettere all’ANAC- Vigilanza Contratti Pubblici la documentazione di cui all’art. 37 comma 1 legge n. 114/2014 o

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1347411 1376251
Organo competente per la trasmissione della documentazione di variante all’ANAC.

L’organo competente per la trasmissione delle varianti all’ANAC nei casi previsti dalla norma e dal presente Comunicato è il Re

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Appalti e contratti pubblici
  • Autorità di vigilanza

La trasmissione all’ANAC dei dati sulle varianti in corso d’opera

Questo articolo, alla luce delle varie indicazioni fornite dall’Autorità Nazionale Anticorruzione, fa il punto della situazione sull’obbligo di trasmettere i dati delle varianti in corso d’opera attinenti i contratti pubblici di lavori, imposto dall’art. 106, comma 14, del D. Leg.vo 50/2016 e ancor prima dall’art. 37 del D.L. 90/2014 (conv. L. 114/2014). Sono in particolare approfonditi, in forma schematica e tabellare per facilitare la lettura, l’ambito di applicazione dell’obbligo di trasmissione dei dati, le modalità e le tempistiche per la comunicazione, il coordinamento con gli ordinari obblighi di comunicazione all’Osservatorio. In allegato la modulistica da utilizzare (Comunicato 23/11/2016).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Autorità di vigilanza
  • Appalti e contratti pubblici

Varianti in corso d’opera: casi di applicazione distorta e rischi per i RUP

L'ANAC esamina i risultati della verifica su un campione di varianti in corso d’opera pervenute all'attenzione dell’Autorità grazie alle norme introdotte dal D.L. 90/2014. Sono formulate osservazioni sul comportamento delle stazioni appaltanti e delineate anche le principali criticità cui i responsabili del procedimento possono incorrere in caso di applicazione distorta dell’istituto.
A cura di:
  • Maria Francesca Mattei
  • Disposizioni antimafia
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Appalti e contratti pubblici
  • Requisiti di partecipazione alle gare
  • Autorità di vigilanza

Tutte le novità in materia di appalti pubblici contenute nel D.L. 90/2014 dopo la conversione in legge

Incentivi per la progettazione; Soppressione dell’autorità di vigilanza e definizione delle funzioni dell’autorità nazionale anticorruzione; Acquisizione di lavori, beni e servizi da parte degli enti pubblici e centrali di committenza; Iscrizione nell’elenco dei fornitori, prestatori di servizi ed esecutori di lavori non soggetti a tentativo di infiltrazione mafiosa; Sostegno e monitoraggio di imprese nell’ambito della prevenzione della corruzione; Monitoraggio finanziario dei lavori relativi a infrastrutture strategiche e insediamenti produttivi; Trasmissione ad anac delle varianti in corso d’opera; Semplificazione degli oneri formali di partecipazione a procedure di affidamento di contratti pubblici.
A cura di:
  • Maria Francesca Mattei
  • Appalti e contratti pubblici
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Autorità di vigilanza

L'offerta economicamente più vantaggiosa per l'aggiudicazione dei contratti pubblici

QUADRO NORMATIVO - IL CRITERIO DELL’OFFERTA ECONOMICAMENTE PIÙ VANTAGGIOSA (Generalità; Applicazione obbligatoria del criterio OEPV sulla base del miglior rapporto qualità/prezzo; Applicazione del criterio del minor prezzo in via residuale; Tabella riepilogativa dei criteri di aggiudicazione) - I CRITERI DI VALUTAZIONE (Rating di legalità e rating di impresa; Le varianti e le opere aggiuntive; Criterio del prezzo fisso; Criterio del costo del ciclo di vita) - LA PONDERAZIONE DEI PUNTEGGI - LA VALUTAZIONE DEGLI ELEMENTI DELL’OFFERTA (La valutazione degli elementi quantitativi; La valutazione in base alla presenza di determinate caratteristiche; La valutazione degli elementi qualitativi e i criteri motivazionali) - LA FORMAZIONE DELLA GRADUATORIA - COMPITI DELLE COMMISSIONI AGGIUDICATRICI.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Autorità di vigilanza
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

La programmazione degli acquisti pubblici di beni e servizi

QUADRO NORMATIVO (Le norme, poi abrogate, contenute nella Legge di stabilità 2016; Le norme nel Codice dei contratti pubblici 2016; Le norme nel Codice dei contratti pubblici del 2006) - REDAZIONE, FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO DELLA PIANIFICAZIONE (Il decreto ministeriale attuativo del Codice; Schemi tipo per la redazione della programmazione degli acquisti di forniture e servizi; Dettaglio sui contenuti della pianificazione; Strumenti di supporto elaborati dall’Istituto ITACA) - OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE E TRASMISSIONE.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Requisiti di partecipazione alle gare
  • Autorità di vigilanza
  • Appalti e contratti pubblici

Operatività Albo commissari di gara presso l'ANAC per procedure di affidamento

  • Avvisi e bandi di gara
  • Appalti e contratti pubblici
  • Requisiti di partecipazione alle gare

Obbligo di compilazione del DGUE in forma elettronica in base a regole AgID

  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Obbligo BIM nei progetti di lavori complessi di importo pari o superiore a 100 milioni di Euro

  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Obbligo BIM nei progetti di lavori complessi di importo pari o superiore a 50 milioni di Euro

  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Obbligo BIM nei progetti di lavori complessi di importo pari o superiore a 15 milioni di Euro