FAST FIND : AR912

Ultimo aggiornamento
15/02/2019

Tracciabilità dei rifiuti (formulari trasporto, registri carico e scarico, modello unico dichiarazione ambientale - MUD)

ADEMPIMENTI VIGENTI PER LA TRACCIABILITÀ DEI RIFIUTI (Soppressione del SISTRI dal 01/01/2019; Proseguimento regime degli adempimenti tradizionali - Tenuta registri e formulari, MUD; Adempimenti in formato digitale; Soggetti obbligati) - REGISTRI DI CARICO E SCARICO DEI RIFIUTI (Soggetti obbligati; Professioni parasanitarie ed estetisti; Tenuta e compilazione del Registro) - FORMULARIO IDENTIFICATIVO DEI RIFIUTI (Soggetti obbligati; Tenuta e compilazione del formulario; Formulario per il trasporto dei rifiuti prodotti dalle navi e i residui di carico) - MODELLO UNICO DI DICHIARAZIONE AMBIENTALE (Generalità; Termini e modalità per la presentazione; Modello MUD ordinario e semplificato; Tariffa; Soggetti obbligati) - REGISTRO ELETTRONICO NAZIONALE PER LA TRACCIABILITÀ DEI RIFIUTI (Istituzione del Registro elettronico nazionale per la tracciabilità dei rifiuti ; Soggetti obbligati all’iscrizione al registro e termini; Disciplina del registro; Contributi a carico dei soggetti iscritti; Sanzioni) - SISTRI (SOPPRESSO DAL 2019) (Scopo del sistema e normativa di riferimento; Adesione obbligatoria e adesione volontaria; Sanzioni).
A cura di:
  • Alfonso Mancini
1200506 5357236
ADEMPIMENTI VIGENTI PER LA TRACCIABILITà DEI RIFIUTI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1200506 5357237
Soppressione del SISTRI dal 01/01/2019

Sugli adempimenti obbligatori per garantire la tracciabilità dei rifiuti si sono succedute e sovrapposte numerose normative, a partire dall’istituzione del Sistema informatico di controllo della tracciabilità dei rifiuti (SISTRI) nel 2009, sistema di fatto mai entrato effettivamente in operatività, più volte rimodulato e modificato e poi definitivamente soppresso a partire dal 2019 ad opera dell&

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1200506 5357238
Proseguimento regime degli adempimenti tradizionali - Tenuta registri e formulari, MUD

Il comma 3-ter dell’art. 6 del D.L. 135/2018 ha poi stabilito che - dal 01/01/2019 e fino alla definizione e alla piena operatività del nuovo sistema basato sul Registro elettronico nazionale sopra menzionato - gli adempimenti per garantire la tracciabilità dei rifiuti restano quelli di cui agli artt. 188, 189, 190 e 193 del D. Leg.vo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1200506 5357239
Adempimenti in formato digitale

Lo stesso comma 3-ter dell’art. 6 del D.L. 135/2018 chiarisce che gli adempimenti tradizionali, in virtù dell’art. 194-bis, possono essere effettuati in formato digitale.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1200506 5357240
Soggetti obbligati

Negli anni di vigenza del SISTRI - in applicazione del c.d. “doppio binarioN1 - si prevedeva che gli adempimenti per la tracciabilità fossero effettuati dai soggetti obbligati all’iscrizione al SISTRI.

L’art. 6 del D.L. 135/2018, comma 3-ter, si limita invece a ri

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1200506 5357241
REGISTRI DI CARICO E SCARICO DEI RIFIUTI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1200506 5357242
Soggetti obbligati

Sono soggetti obbligati alla compilazione e tenuta dei Registri di carico e scarico dei rifiuti (art. 189 del D. Leg.vo 152/2006, comma 3, secondo quanto indicato dall’art. 190 del D. Leg.vo 152/2006, comma 1, nel testo previgente alle modifiche apportate dal cosiddetto “quarto decreto correttivo”, D. Le

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1200506 5357243
Professioni parasanitarie ed estetisti

Ai sensi dell’art. 40 del D.L. 06/12/2011, n. 201, comma 8, convertito in legge dalla

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1200506 5357244
Tenuta e compilazione del Registro

I Registri di carico e scarico sono numerati, vidimati dalle Camere di commercio territorialmente competenti e gestiti con le procedure e le modalità fissate dalla normativa sui registri IVA. Gli obblighi connessi alla tenuta dei Registri di carico e scarico si intendono correttamente adempiuti anche qualora sia utilizzata carta formato A4, regolarmente numerata.

I dettagli del modello

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1200506 5357245
FORMULARIO IDENTIFICATIVO DEI RIFIUTI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1200506 5357246
Soggetti obbligati

Sono obbligati alla tenuta e compilazione del formulario enti e imprese che raccolgono e trasportano rifiuti (art. 193 del D.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1200506 5357247
Tenuta e compilazione del formulario

I formulari di identificazione devono essere numerati e vidimati dagli uffici dell'Agenzia delle entrate o dalle Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura o dagli uffici regionali e provinciali competenti in materia di rifiuti e devono essere annotati sul Registro IVA acquisti. La vidimazione dei predetti formulari di identificazione è gratuita e non è soggetta ad alcun diritto o imposizione tributaria.

I dettagli del modello di formulario e della sua compilazione sono indicati dal D. Min. Ambiente 01/04/1998, n. 145, alla cui lettura si r

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1200506 5357248
Formulario per il trasporto dei rifiuti prodotti dalle navi e i residui di carico

Dal gennaio 2017 il comandante di una nave (diversa da un peschereccio o da un'imbarcazione da diporto omologata per un massimo di 12 passeggeri) che sia diretta verso un porto situato nella Comunità deve compilare, in maniera fedele e accurata, il formulario di cui all'Allegato II della Dir. Comm. UE 18/11/2015, n. 2087 (recepita nell&rsqu

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1200506 5357249
MODELLO UNICO DI DICHIARAZIONE AMBIENTALE (MUD)
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1200506 5357250
Generalità

Il Modello unico di dichiarazione ambientale (MUD) venne istituito dalla

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1200506 5357251
Termini e modalità per la presentazione

Ai sensi dell’art. 6 della L. 70/1994, il modello MUD deve essere presentato:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1200506 5357252
Modello MUD ordinario e semplificato

Il modello MUD è approvato di anno in anno con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri. Il modello corrente è quello allegato al D.P.C.M. 28/12/2017 R, valido dal 2018 e che ha sostituito il modello allegato al D. P.C.M. 17/12/2014 (che era stato confermato in seguito ad opera

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1200506 5357253
Tariffa

L’art. 1 del D.M. 08/03/1996

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1200506 5357254
Soggetti obbligati

I soggetti obbligati sono i seguenti.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1200506 5357255
1) Comunicazione Rifiuti e precisazioni per le imprese edili

- Chiunque effettua a titolo professionale attività di raccolta e trasporto di rifiuti;

- Commercianti ed intermediari di rifiuti senza detenzione;

- Imprese ed enti che effettuano operazioni di recupero e smaltimento dei rifiuti;

- Imprese ed enti produttori iniziali di rifiuti pericolosi;

- Imprese agricole che producono rifiuti pericolosi con un volume di

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1200506 5357256
2) Comunicazione Veicoli fuori uso

Soggetti coinvolti nel ciclo di gestione dei veicoli fuori uso rientranti nel campo di applicazione del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1200506 5357257
3) Comunicazione Imballaggi

Sezione Consorzi: consorzi individuati: dall’art. 220

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1200506 5357258
4) Comunicazione Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche

Soggetti coinvolti nel ciclo di gestione dei RAEE rientranti nel campo di applicazione del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1200506 5357259
5) Comunicazione Rifiuti urbani, assimilati e raccolti in convenzione

Soggetti istituzionali responsabili del servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani e assimilati.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1200506 5357260
6) Comunicazione produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche

Produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche iscritti al Registro Nazionale ed ai Sistemi Collettivi.

È in particolare tenuta alla presentazione della Comunicazione Produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche la persona fisica o giuridica che, ai sensi dell’art. 4 del D.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1200506 5357261
REGISTRO ELETTRONICO NAZIONALE PER LA TRACCIABILITÀ DEI RIFIUTI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1200506 5357262
Istituzione del Registro elettronico nazionale per la tracciabilità dei rifiuti
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1200506 5357263
Soggetti obbligati all’iscrizione al registro e termini

In base al comma 3 dell’art. 6 del D.L. 135/2018, sono tenuti ad iscriversi al Registro:

- gli enti e le imprese che effettua

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1200506 5357264
Disciplina del registro

Il comma 3-bis dell’art. 6 del D.L. 135/2

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1200506 5357265
Contributi a carico dei soggetti iscritti

Il comma 3-quater dell’art.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1200506 5357266
Sanzioni

Il comma 3-quinquies dell’art. 6 del D.L. 135/2018, prevede l’erogazione di sanzioni amministrative pecuniarie per:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1200506 5357267
SISTRI (SOPPRESSO DAL 2019)

La disciplina del SISTRI di seguito sinteticamente riportata è quella vigente al

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1200506 5357268
Scopo del sistema e normativa di riferimento

Il SISTRI, “sistema informatico di controllo della tracciabilità dei rifiuti”, è stato istituito con l’art. 14-bis del D.L. 01/07/2009, n. 78.

Le norme di dettaglio ed attuative sono contenute:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1200506 5357269
Adesione obbligatoria e adesione volontaria
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1200506 5357270
Adesione obbligatoria - Soggetti tenuti ad iscriversi al SISTRI

Sono tenuti ad aderire al SISTRI (art. 1, D.M. 30/03/2016, n. 78; D.M. 24/04/2014 R; art. 188-ter del D. Leg.vo 152/2006):

a) gli enti e le imprese produttori iniziali di rifiuti speciali pericolosi e gli enti o le imprese che raccolgono o trasportano rifiuti speciali pericolosi a titolo professionale. Rientrano nel caso delle imprese e degli enti che raccolgono o trasportano rifiuti pericolosi:

a1) i soggetti che raccolgono o trasportano rifiuti pericolosi prodotti da terzi a titolo professionale;

a2) le imprese e gli enti che trasportano i rifiuti pericolosi da loro stessi prodotti iscritti all’Albo nazionale gestori ambientali in categoria 5;

a3) le imprese e gli enti iscritti all’Albo nazionale gestori ambientali in categoria 2-bis, se obbligati ad aderire come produttori (art. 4 del D.M. 78/2016

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1200506 5357271
Adesione volontaria

Possono aderire al sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti (SISTRI) su base volontaria i produttori, i

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1200506 5357272
Trasporto intermodale

Nel trasporto intermodale restano fermi gli obblighi e gli adempimenti del trasportatore, dell’intermediario nonché degli altri soggetti ad esso equiparati, riguardo alla compilazione ed alla sottoscrizione delle schede SISTRI di rispettiva competenza.

Il mero deposito di rifiuti nell’ambito di attività intermodale (carico e scarico, trasbordo, soste tecniche all’interno di porti, scali ferroviari, interporti, impianti di terminalizzazione e scali merci, in attesa della presa in carico degli stessi da parte di un’impresa navale o ferroviaria o che effettua il successivo trasporto), costitu

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1200506 5357273
Produzione accidentale di rifiuti pericolosi

Nel caso di produzione accidentale di rifiuti pericolosi, il produttore è tenuto a procedere alla richiesta di ades

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1200506 5357274
Sanzioni
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1200506 5357275
Sanzioni per omessa iscrizione e omesso pagamento del contributo

A seguito dell’ultima modifica, che risale al D.L. 192/2014 (convertito in legge dalla L. 11/2015) è stato previsto espressamente che “Le sanzioni relative al SISTRI di cui all’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1200506 5357276
Altre sanzioni principali e accessorie

È scaduto invece il 31/12/2018 il termine (previsto ai sensi dell’art. 11, comma 3-bis del D.L. 101/2013 e poi prorogato più volte, dal

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1200506 5357277
Cumulo giuridico delle sanzioni e ravvedimento operoso

Peraltro, il D.L. 192/2014 ha introdotto una differenziazione delle scadenze, non modificata dagli ultimi provvedimenti: la proroga fino al termine del 31

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1200506 5357278
Prescrizione omesso pagamento del contributo

Ai sensi dell’art. 194-bis del D. Leg.vo 152/2006 - introdotto dal comma 1135 dell’art. 1 della L. 205/2017 - al contributo di iscrizione al SISTRI, di cui all’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Rifiuti

Rifiuti, non rifiuti e sottoprodotti: definizione, classificazione, normativa di riferimento

Definizione di “rifiuto” - Rifiuti, non rifiuti (esclusioni dal campo di applicazione della parte IV del D. Leg.vo 152/2006) e sottoprodotti - Condizioni per la cessazione della qualità di rifiuto - Normativa di riferimento per il recupero di rifiuti - Condizioni per la qualificazione come sottoprodotto - Dimostrazione dei requisiti per la qualifica dei residui di produzione come sottoprodotti (D.M. 264/2016) - Criteri per la qualificazione come sottoprodotto di specifiche tipologie di sostanze (terre e rocce da scavo, biomasse residuali).
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Sicurezza
  • Urbanistica
  • Fisco e Previdenza
  • Impiantistica
  • Pubblica Amministrazione
  • Prevenzione Incendi
  • Protezione civile
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Edilizia scolastica
  • Energia e risparmio energetico
  • Provvedimenti di proroga termini
  • Lavoro e pensioni
  • Demanio idrico
  • Mercato del gas e dell'energia
  • Tracciabilità
  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure
  • Rifiuti
  • Beni culturali e paesaggio
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Terremoto Abruzzo
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Accise
  • Acque
  • Patrimonio immobiliare pubblico
  • Uffici e luoghi di lavoro
  • Pianificazione del territorio
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Scuole
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Appalti e contratti pubblici
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Enti locali
  • Calamità/Terremoti
  • Commercio e mercati
  • Avvisi e bandi di gara
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento

Tutti i termini prorogati dal Decreto-Legge “Milleproroghe” 244/2016 (L. 19/2017)

Rassegna completa di tutti i termini in scadenza di interesse di professionisti tecnici, enti e pubbliche amministrazioni, imprese, prorogati dal consueto decreto-legge “Milleproroghe” (D.L. 244/2016 convertito in legge dalla L. 19/2017). Prevenzione incendi; Protezione civile, calamità e terremoti; Appalti, opere e infrastrutture; Pubblica amministrazione; Ambiente, fonti rinnovabili e sicurezza sul lavoro; Varie.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Appalti e contratti pubblici
  • Avvisi e bandi di gara
  • Enti locali
  • Formazione
  • Compravendite e locazioni immobiliari
  • Calamità/Terremoti
  • Prevenzione Incendi
  • Fisco e Previdenza
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Finanza pubblica
  • Energia e risparmio energetico
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Accise
  • Mercato del gas e dell'energia
  • Tracciabilità
  • Provvedimenti di proroga termini
  • Lavoro e pensioni
  • Scuole
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Trasporti
  • Patrimonio immobiliare pubblico
  • Edilizia e immobili
  • Rifiuti
  • Tutela ambientale
  • Edilizia scolastica
  • Sicurezza
  • Pubblica Amministrazione
  • Protezione civile

Tutti i termini prorogati dal decreto-legge «Milleproroghe» 210/2015 (L. 21/2016)

Grandi impianti di combustione; Smaltimento in discarica rifiuti; Esclusione automatica delle offerte anomale; Affidamento servizi tecnici; Pubblicazione avvisi e bandi di gara; Attestazione SOA; Anticipazione del prezzo negli appalti; Qualificazione del contraente generale; Requisito della cifra d’affari realizzata nei contratti pubblici; Adeguamento antincendio edifici scolastici e strutture ricettive; Esercizio associato funzioni nei piccoli comuni; Trasferimento immobili agli enti territoriali; Commissioni censuarie; Processo amministrativo digitale; Bonifiche da ordigni bellici; Formazione installatori impianti a fonti rinnovabili; Salvamento acquatico; Mutui nei comuni colpiti da calamità; Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto; Revisione generale trattori agricoli; Norme Tecniche sbarramenti di ritenuta; Accise combustibile per cogenerazione.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Pubblica Amministrazione
  • Finanza pubblica
  • Protezione civile
  • Prevenzione Incendi
  • Professioni
  • Impiantistica
  • Fisco e Previdenza
  • Calamità/Terremoti
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Enti locali
  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Appalti e contratti pubblici
  • Impianti di telefonia e comunicazione
  • Informatica
  • Procedimenti amministrativi
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Trasporti
  • Terremoto Abruzzo
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Agricoltura e Foreste
  • Alberghi e strutture ricettive
  • Alberghi e strutture ricettive
  • Edilizia e immobili
  • Energia e risparmio energetico
  • Edilizia scolastica
  • Tutela ambientale
  • Difesa suolo
  • Mercato del gas e dell'energia
  • Tracciabilità
  • Lavoro e pensioni
  • Compravendita e locazione
  • Provvedimenti di proroga termini
  • Servizi pubblici locali
  • Rifiuti
  • Beni culturali e paesaggio
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)
  • Provvidenze

Tutti i termini prorogati dal decreto-legge «Milleproroghe» 192/2014 (L. 11/2015)

Libretto di centrale impianti termici; Smaltimento rifiuti in discarica; SISTRI; Gestione dei rifiuti in Campania; Anticipazione prezzo nei lavori pubblici; Centrali uniche di committenza; Qualificazione contraente generale; Appaltabilità e cantierabilità grandi opere; Messa in sicurezza edifici scolastici; Interventi per il dissesto idrogeologico; Antincendio strutture ricettive; Antincendio nuove attività esistenti; Zone a burocrazia zero; Impianti a fonti rinnovabili e Conto energia in zone terremotate; Macchine agricole; Contribuenti minimi; Locazione immobili pubblici; Sfratti esecutivi; Processo amministrativo digitale; Affidamento servizio distribuzione gas; Accise sul combustibile impiegato per la cogenerazione.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Professioni
  • Fisco e Previdenza
  • Pubblica Amministrazione
  • Urbanistica
  • Distributori di carburanti
  • Espropriazioni per pubblica utilità
  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici
  • Lavoro e pensioni
  • Leggi e manovre finanziarie
  • Rifiuti
  • Tracciabilità
  • Imposte sul reddito
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Patrimonio immobiliare pubblico
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico

I DD.LL. 98/2011 e 138/2011 punto per punto (correzione conti pubblici 2011-2014)

Disamina delle numerose novità introdotte dai due decreti-legge di luglio e di agosto 2011 contenenti le misure di riordino e correzione dei conti pubblici.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Inquinamento atmosferico

Autorizzazione impianti di combustione medi con potenza superiore a 5MW

  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Inquinamento atmosferico

Limiti di emissione impianti di combustione medi con potenza superiore a 5MW

  • Rifiuti
  • Albo nazionale dei gestori ambientali
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Regime transitorio responsabili tecnici imprese iscritte Albo gestori ambientali